Seguici su

Cerca nel sito

Lettere al direttore

Anzio, le lamentele di un cittadino sull’ex Hotel Succi: “Una discarica a cielo aperto” foto

Il cittadino: "Rifiuti e degrado. La situazione per noi cittadini di Anzio è al limite del sopportabile"

Anzio – “Rifiuti e degrado. La situazione che noi abitanti di Anzio di via Amalfi e dintorni, subiamo oramai da troppo tempo è al limite del sopportabile”, scrive un cittadino a ilfaroonline.it, in merito all’emergenza rifiuti, nei pressi del centro di accoglienza migranti.

Ex-hotel Succi

Ex-Hotel Succi: centro di accoglienza migranti

Il centro di accoglienza migranti di via Genova e via Portofino, ex Hotel Succi – continua la segnalazione -, come è ben evidente a tutti gli abitanti locali, è ormai una discarica a cielo aperto che, oltre a nutrire i topi (visibili a qualsiasi ora del giorno), emana un gran cattivo odore, che col caldo si estende all’intera area, frequentata dai residenti, dai villeggianti e soprattutto da bambini”.

“Oltre a essere presente una situazione igienica insalubre – prosegue la lettera al giornale -, nonché indegna di un paese civile come il nostro, mi chiedo che accoglienza sia questa se facciamo vivere gli immigrati in una struttura fatiscente che ingloba una discarica a cielo aperto?“.

Spero che il Comune intervenga affinché, almeno, la situazione igienica venga portata ai livelli di una qualsiasi struttura ricettiva ‘normale’, anche tramite rigide sanzioni” conclude il cittadino di Anzio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Anzio