Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Non c’è spazio per le aste: Mondo sale in macchina dalla Svezia destinazione Montecarlo

E’ accaduto al campione europeo Duplantis, detentore del primato mondiale di salto con l’asta. Ha percorso 2500 chilometri e poi è ritornato a casa, sulla stessa distanza

Arriva all’aeroporto per imbarcarsi per il Principato di Montecarlo dalla Svezia, ma non c’è spazio per le sue aste. Solo al momento della partenza Mondo ha scoperto che non ci sarebbe stata nessuna compagnia aerea disponibile a portargli le aste oltre La Manica, a causa delle restrizioni anti Covid-19.

Un problema non da poco per il primatista mondiale di salto con l’asta Mondo Duplantis, che ha pure rischiato di non partecipare al meeting francese. Niente paura, arriva la mamma in soccorso, insieme a sorella e un amico fidato.

Il campione europeo di Berlino 2018, con i suoi 6,18 metri da record, conquistati con classe e talento sopraffino, sale in macchina con madre e parenti e percorre circa 2500 chilometri. Venticinque ore di viaggio da parte del fenomeno svedese, per arrivare all’appuntamento con la gara dello scorso venerdì.

E’ riuscito ad arrivare in tempo poi. A poche ore dall’inizio del Meeting di Montecarlo, Duplantis è riuscito a scendere in pedana con le preziose aste di una vita. E per niente stanco, o forse affamato di rivalsa, si è preso i suoi 6 metri del talento puro e con dedica, probabilmente speciale per madre e sorella. Dopo la gara disputata Mondo è risalito in macchina per tornare in Svezia, per partecipare ai campionati svedesi di Uppsala. Una squadra sicuramente vincente con mamma Helena, che si è presa forse un pezzettino di gloria anche lei, quando il suo Mondo ha vinto ancora.

(Il Faro online)