Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, test negli aeroporti di Roma: il plauso dei virologi

I medici dello Spallanzani: "Si sono dimostrati efficaci ed efficienti per l'attività di screening"

Fiumicino – “I test rapidi antigenici che si stanno effettuando presso gli scali romani di Fiumicino e Ciampino e presso gli ospedali pubblici e i drive-in del Veneto si sono dimostrati efficaci ed efficienti per l’attività di screening. Infatti grazie a questi test si sono potuti intercettare ben 106 soggetti positivi e asintomatici, successivamente confermati con il classico test molecolare che resta il ‘gold standard’ per la diagnosi.

I test sono stati validati, su richiesta del Ministero della Salute della Regione Veneto dal laboratorio di virologia dell’Istituto Spallanzani. Si precisa inoltre che sono stati effettuati sia in Veneto che nel Lazio migliaia di test di conferma con risultati sostanzialmente sovrapponibili”.

Lo affermano in una nota congiunta i responsabili dei Laboratori di Virologia dell’INMI Spallanzani, Maria Rosaria Capobianchi e dell’ospedale di Treviso, Roberto Rigoli.

D’Amato: “Un modello nazionale”

E’ importante la validazione dei test rapidi antigenici fatta dall’Istituto Spallanzani di Roma e confermata congiuntamente dai responsabili dei Laboratori di Virologia dell’INMI Spallanzani, Maria Rosaria Capobianchi e dell’ospedale di Treviso, Roberto Rigoli circa l’efficacia per lo screening di questa modalità che stiamo già utilizzando agli Aeroporti di Fiumicino e Ciampino e al drive-in del porto di Civitavecchia e che presto estenderemo negli altri drive-in velocizzando così le attese dei risultati.

Questa modalità ci consente di avere più efficacia nello screening e comunque confermando sempre la validazione attraverso il tampone molecolare. Così il Sistema sanitario regionale del Lazio sta rispondendo con efficacia al tema dei controlli dei rientri e lo stesso metodo è quello che ho proposto all’assessore della Regione Sardegna per la reciprocità e i controlli ai porti”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.