Seguici su

Cerca nel sito

Spiaggia di Bazzano ancora inaccessibile, Sperlonga cambia attacca: “Maggioranza immobile”

Sperlonga cambia: "L'atteggiamento della maggioranza danneggia l'immagine del Borgo, che ne risente anche in termini di offerta turistica e, quindi, di indotto economico"

Sperlonga – A Bazzano il demanio pubblico è ancora inaccessibile. Per questo, la Regione Lazio ha preso carta e penna e ha scritto alla maggioranza di Sperlonga, ricordandole gli eventuali risvolti penali della vicenda, in caso di un mancato intervento del Comune, come ha sottolineato anche l’importanza di tutelare l’incolumità pubblica e privata.

Una lettera resa nota dagli esponenti della minoranza del Borgo, che accusano la maggioranza di essere inerte e immobile rispetto alle questioni di Bazzano. Una maggioranza silente, sottolineano da Sperlonga cambia, che non ha accolto le loro proposte, che non ha risposto alla Regione e che non ha voluto ascoltare le ragioni dei balneari che a Bazzano vi lavorano.

“L’atteggiamento della maggioranza – affermano dall’opposizione – danneggia l’immagine di Sperlonga, che ne risente anche in termini di offerta turistica e, quindi, di indotto economico. Per la terza volta, dopo i richiami fatti lo scorso gennaio e poi lo scorso maggio, la Regione Lazio torna a scrivere al Comune di Sperlonga perché l’amministrazione si attivi in tempi brevi per adottare le procedure necessarie per l’apertura di un varco di accesso pubblico al demanio marittimo di Bazzano.

Bazzano è l’esempio, purtroppo non l’unico, di come il nostro paese stia perdendo importanti possibilità di sviluppo, in danno agli operatori e ai turisti. Il nostro gruppo consiliare – sottolineano da Sperlonga cambia, in vista delle elezioni del 2021 – è al lavoro per garantire un’alternativa di governo seria e credibile e per riparare ai danni causati dalla pessima amministrazione del sindaco Cusani”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sperlonga