Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, Zingaretti e D’Amato a Fiumicino inaugurano i test rapidi per i viaggiatori foto

Zingaretti: "In questo momento la cosa più importante sono i comportamenti individuali delle persone"

Fiumicino – Sono iniziati oggi i primi test rapidi antigenici presso l’Aeroporto di Fiumicino. L’area allestita a tale scopo, è stata visitata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e dall’assessore regionale alla Sanità e Integrazione Socio sanitaria, Alessio D’Amato, che hanno dato il via all’esecuzione dei test.

Tutti i passeggeri in arrivo al Terminal 3, hanno potuto effettuare, in tutta sicurezza, il test che permette con rapidità di sapere se si è positivi o meno al Covid-19.

Ringraziamo tutti gli operatori che dal 16 agosto 2020 hanno costituito questo polo importantissimo per gli aeroporti della Capitale, – dichiara Nicola Zingaretti durante la visita – che grazie al suo buon funzionamento sta diventando un modello in tutto il paese. Grazie per la tempestività e la passione che gli operatori stanno mettendo in questo lavoro.

In questo momento la cosa più importante sono i comportamenti individuali delle persone. Io rivendico il diritto di tornare a vivere perché dobbiamo tornare a vivere, a lavorare, a divertirci, a produrre, ma servono 3 precauzioni non drammatiche: mascherine, distanza di sicurezza, lavaggio e sanificazione continua delle mani e degli ambienti”.

“Per quanto riguarda la Sardegna, – sottolinea il Presidente – la Regione Lazio è totalmente disponibile per un accordo di reciprocità, finalizzato all’esecuzione dei test alla partenza dei traghetti. Chiediamo il governo di aiutarci a costruire e sostenere questo accordo. Nel mentre, a Flavio Briatore e tutti i lavoratori dei suoi locali, che sono stati colpiti dal virus (leggi qui), mando i migliori auguri di pronta guarigione come a tutti coloro risultati positivi.

Ci teniamo a ricordare che attualmente sono 22 i drive-in attivi 7 giorni su 7 su tutto il territorio, è che stanno risultando fondamentali per rilevare soprattutto i positivi asintomatici”.