Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, il centrodestra: “Sicurezza nelle scuole e viabilità sono ancora problemi irrisolti”

I capigruppo: "Riprendono i lavori a settembre ma i problemi di questa amministrazione non sono spariti con l'estate"

Fiumicino – “Con la ripresa dei lavori nel mese di settembre non possiamo dimenticare che i problemi di questa amministrazione non sono spariti con l’estate, anzi le ultime azioni del Sindaco e della giunta hanno contribuito ad aumentare i disagi dei cittadini”. È quanto si legge in un comunicato stampa a firma dei capigruppo del centrodestra di Fiumicino.

“Vorremmo ricordare che, ad oggi, si continuano ad ignorare le richieste dei cittadini senza fornire risposte adeguate, che si convocano consigli comunali solo per approvare in modo bulgaro debiti fuori bilancio che i cittadini di Fiumicino pagheranno nei prossimi dieci anni con tutti gli interessi, che ad oggi non esiste un piano di distanziamento sociale e sanificazione per la ripresa scolastica comunicato a nessuno, che i problemi legati alla viabilità e al Ponte della Scafa ancora persistono perché il Comune non sostiene le proprie ragioni nelle varie conferenze dei servizi”.

“Il Comune ha scavalcato le graduatorie pubbliche – proseguono i Consiglieri – degli insegnanti per assumere attraverso agenzie interinali con costi levitati. Ad oggi le concessioni demaniali non sono state prorogate lasciando gli operatori nella più totale incertezza, con una stagione già provante a causa del Covid”.

“Nessun cenno è stato fatto a sostegno della realizzazione delle idrovore a Isola Sacra e il superamento dei vincoli è solo un lontano ricordo di una promessa dell’ultima settimana di campagna elettorale fatta da un esponente del Pd durante un convegno. Gli innumerevoli problemi idrici con Acea hanno causato perdite in tutto il Comune tranne al Nord dove c’è una carenza mai colmata”.

“Durante il mese di agosto – conclude il centrodestra – il Comune ha acquisito immobili per un valore maggiore a quello di mercato, con l’aggiunta di locali commerciali di cui non si capisce uso, destinazione e necessità. Questo sembra essere diventato il Comune degli sprechi e delle decisioni ad personam in barba alla democrazia partecipativa. Vogliamo solo ricordare al Sindaco e ai cittadini che l’opposizione di centrodestra chiederà conto di tutte queste azioni, sempre dalla parte dei cittadini e dei loro interessi, denunciando pubblicamente quanto questa amministrazione cerca di fare aggirando i limiti”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino