Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, destagionalizzazione dei balneari, Catini: “Resta l’incertezza delle concessioni”

Catini (Azione Fiumicino): "Non rinnovando le concessioni, gli stabilimenti pagherebbero altre duecento euro senza avere la certezza di poter lavorare"

Fiumicino – “L’ultima delibera sul demanio marittimo prevede la destagionalizzazione per gli esercizi balneari. Con questa delibera, che origina da una norma nazionale, gli stabilimenti pagando circa 200 euro di tasse posso continuare ad esercitare, quindi a rimanere aperti anche durante la stagione invernale”. È quanto si legge in una nota stampa di Massimiliano Catini di Azione Fiumicino.

“Peccato che a Fiumicino le concessioni demaniali marittime non siano state rinnovate o prorogate – contnua Catini -, quindi i balneari dovrebbero pagare una ulteriore tassa con la spada di damocle che a dicembre debbano chiudere battenti definitivamente”.

“Non rinnovando le concessioni – conclude -, dunque, gli stabilimenti pagherebbero altre duecento euro senza avere la certezza di poter lavorare. Mi sembra davvero che questa amministrazione pensi di notte a come mettere i bastoni fra le ruote agli imprenditori e al settore balneare che dovrebbe essere il motore trainante di un territorio con 25km di costa”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino