Seguici su

Cerca nel sito

Piani di Zona, Lombardi (M5S): “Revocati i contributi pubblici ad un operatore inadempiente dopo il nostro intervento”

Sono stati revocati i contributi pubblici erogati alla Coop. Lega San Paolo Auto che per anni ha riscosso canoni maggiorati da 110 famiglie.

“Dopo anni di attese da parte dei cittadini dei piani di zona B47 La Storta Stazione e C25 Borghesiana Pantano, grazie al lavoro ispettivo della Commissione Speciale sui Piani di Zona della Regione Lazio, da me presieduta, sono stati revocati i contributi pubblici erogati alla Coop. Lega San Paolo Auto che per anni ha riscosso canoni maggiorati da 110 famiglie.

A seguito di una segnalazione giunta in commissione dalle famiglie delle zone in questione e dopo aver portato all’attenzione della Giunta Regionale e del Comune di Roma  le irregolarità dell’operatore, la Regione Lazio ha provveduto alla revoca del contributo economico, attestando che la Coop. Lega San Paolo Auto che si è resa responsabile di gravi condotte nella gestione dell’iter per la realizzazione degli alloggi previste dal programma di edilizia residenziale pubblica, violando e disattendendo le condizioni previste dal bando regionale, dall’atto d’obbligo e dalle  direttive regionali.

In sostanza, ha violato la normativa sul finanziamento, applicando una maggiorazione sui prezzi di cessione e i correlativi canoni di locazione. Per la realizzazione degli interventi la Cooperativa Lega San Paolo Auto ha beneficiato di contributi pubblici destinati dalla realizzazione di alloggi da destinare alla locazione per un importo complessivo pari a 6.715.761,19 euro. Soldi della collettività, che anziché essere utilizzati, così come prevedono le norme, per agevolare il diritto all’abitare, hanno preso un’altra direzione.

Con queste  importanti revoche, a seguito delle quali si ora si attendono anche gli esiti degli interventi da parte del Comune di Roma, abbiamo messo a posto un altro tassello per restituire giustizia a coloro che, per anni sono stati costretti ingiustamente a pagare un canone di locazione più alto di quello previsto dalla legge”. – Così in una nota Roberta Lombardi, Presidente della Commissione Speciale sui Piani di Zona della Regione Lazio
Il Faro Online – Clicca qui per leggere tutte le notizie della Regione Lazio