Seguici su

Cerca nel sito

Sperlonga non posticipa la riapertura delle scuole, ecco perché

Il Comune: "Ci sarà un’interruzione delle lezioni solo per gli studenti dell’edificio di piazzale Santa Laura, per il referendum, il 20 e 21 Settembre"

Sperlonga – Il Comune di Sperlonga ha deciso di andare controcorrente e far ripartire l’anno scolastico il 14 settembre, come stabilito inizialmente dalla Regione Lazio (che ha poi dato potere hai singoli Comuni, in caso di necessità, di poter posticipare la data di apertura delle scuole).

Sulla pagina istituzionale del Comune hanno così motivato tale decisione: “Grazie ad un costante confronto e ad una fruttuosa collaborazione, il sindaco Cusani e la dirigente Izzo dell’istituto Aspri hanno concordato che l’inizio delle lezioni non subirà alcun rinvio. 𝗟𝗮 𝘀𝗰𝘂𝗼𝗹𝗮, 𝗮 𝗦𝗽𝗲𝗿𝗹𝗼𝗻𝗴𝗮, 𝗶𝗻𝗶𝘇𝗶𝗲𝗿𝗮̀ 𝗿𝗲𝗴𝗼𝗹𝗮𝗿𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 per bambini e ragazzi 𝗹𝘂𝗻𝗲𝗱𝗶 𝟭𝟰 𝗦𝗲𝘁𝘁𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲, in piena sicurezza e nel rispetto delle precauzioni anti Covid-19”.

A differenza dei Comuni limitrofi, quindi, che hanno rinviato di dieci giorni (in alcuni casi, come Fondi e Terracina, anche di due settimane) l’apertura delle scuole, lamentando la mancanza di personale docente e personale Ata, il mancato arrivo di banchi monoposto e la carenza di Dpi, il Borgo non sembra essere afflitto (fortunatamente) da nessuno di questi problemi.

Dal Comune infatti concludono: “Ci sarà un’interruzione delle lezioni solo per gli studenti dell’edificio di piazzale Santa Laura, per il referendum, il 20 e 21 Settembre. Invitiamo genitori e studenti a rispettare le disposizioni di sicurezza per il bene di tutti e auguriamo ai ragazzi un buon anno scolastico!”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sperlonga