Seguici su

Cerca nel sito

Anche Ponza posticipa l’apertura delle scuole: ecco quando si tornerà sui banchi

A Ponza gli studenti torneranno a scuola il 24 settembre. L'ordinanza riguarda tutte le scuole, di ogni ordine e grado

Ponza – È ufficiale: anche a Ponza l’apertura delle scuole è stata posticipata. Sull’isola lunata gli studenti di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, torneranno sui banchi il prossimo 24 settembre. 

Una decisione ponderata quella del sindaco, Francesco Ferraiuolo, che nel firmare l’ordinanza n°89, ha spiegato: “Il dirigente dell’istituto Carlo Pisacane ci aveva chiesto di rimandare l’inizio dell’anno scolastico. Abbiamo attentamente valutato le criticità che ci sono state sottoposte e, per questo, abbiamo deciso di dare ascolto a tale richiesta”.

Ma, nello specifico, quali sono queste criticità riscontrate? “In primis – ha spiegato il Sindaco – ci sono i problemi legati alla sanificazione dei locali, che deve avvenire al termine dei lavori connessi all’emergenza Covid. Considerato che, attualmente, quei lavori per la messa in sicurezza degli edifici scolastici sono in fase di esecuzione e/o collaudo, è chiaro che la sanificazione non potrà terminare entro la data inizialmente prevista per il ritorno sui banchi, ovvero il 14 settembre”.

Non solo sanificazione, però. Il Sindaco prosegue: “Anche per quanto riguarda la consegna dei banchi monoposto, siamo in leggere ritardo rispetto ai tempi inizialmente previsti. Suddetti banchi, infatti, dovrebbero essere consegnati tra il 17 e il 18 settembre. Situazione problematica anche per quanto riguarda il reperimento dei Dpi, che basterebbero soltanto per i primi giorni di lezione”.

E ancora: “Si è tenuto anche conto del fatto che lo screening sul personale docente e sul personale Ata già in servizio non è stato ancora completato e a cui dovrà seguire anche quello del personale che entrerà in servizio dopo l’inizio effettivo dell’anno scolastico. Problema a cui si aggiunge anche la riorganizzazione del trasporto scolastico, anche in virtù dei nuovi orari di entrata e di uscita che il Dirigente comunicherà a breve, per evitare assembramenti in entrambi i momenti”.

Infine, anche l’isola lunata sarà chiamata a votare per il Referendum, il prossimo 20 e 21 settembre. Aprire le scuole il 14, quindi, avrebbe comportato una spesa pubblica importante, considerando la doppia disinfezione e sanificazione dei locali (quasi tutta a carico del Comune) che si sarebbe resa necessaria.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ponza  Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ponza