Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Da Sabaudia a Ladispoli bandiere a mezz’asta per ricordare Willy Monteiro Duarte

In contemporanea ai funerali, le città del litorale laziale espongono le bandiere a lutto per ricordare il 21enne ucciso a calci e pugni

Sul litorale lazia, da Sabaudia a Ladispoli bandiere a mezz’asta per onorare il ricordo di Willy Monteiro Duarte, il giovane assassinato a calci e pugni a Colleferro (leggi qui). Oggi 12 settembre, in occasione del funerale del giovane 21enne (leggi qui), i Comuni del litorale si stringono alla famiglia e in segno di rispetto e vicinanza, sotto l’iniziativa dell’Aci, terranno le bandiere a lutto.

Nettuno ricorda Willy

“La Città di Nettuno è vicina in questo giorno di lutto alla famiglia di Willy, il 21enne brutalmente ucciso dal branco a Colleferro. Una tragedia che ha toccato nel profondo tutta la nostra comunità, così come il resto d’Italia. Willy oggi è il figlio di ognuno di noi e il pensiero è rivolto a sua madre e alla sua inimmaginabile sofferenza” ha dichiarato il sindaco Alessandro Coppola.

“Nonostante la sua giovanissima età, Willy ha dimostrato un altissimo senso civico e un enorme coraggio, che purtroppo gli è costato la vita – ha continuato il primo cittadino -, nel voler con ogni sua forza difendere un amico in difficoltà, aggredito da quattro vigliacchi”.

“Willy non ha chiuso gli occhi, non si è voltato dall’altra parte e deve essere d’esempio a tutti noi facendoci guardare nel profondo della nostra coscienza per tutte le volte che abbiamo scelto di non aiutare un nostro prossimo in difficoltà – ha detto -. Ognuno di noi nel suo quotidiano deve riscoprire i valori di altruismo e giustizia impersonati da Willy per rendere migliore.”

“Una società che, in questa tragedia, ha mostrato il suo lato peggiore e malato. Grazie Willy per il tuo coraggio e per il tuo esempio e un forte e caloroso abbraccio alla sua famiglia da parte dell’intera comunità nettunese” ha concluso il Sindaco.

Pomezia, bandiere a mezz’asta per Willy

Il Comune di Pomezia ha aderito all’iniziativa dell’Anci Lazio, esponendo le bandiere a mezz’asta sul Palazzo comunale in ricordo di Willy Monteiro Duarte.

Ladispoli onora il 21enne ucciso di botte

La vicenda che ha portato al barbaro omicidio del piccolo Willy ha scosso la nostra comunità, che oggi, attraverso il gesto simbolico di esporre a mezz’asta le bandiere davanti al palazzetto comunale, ha voluto esprimere la sua vicinanza e solidarietà nei confronti dei familiari del giovane ragazzo” ha scritto sui social il sindaco Alessandro Grando.

“Questa tragedia è purtroppo lo specchio del degrado sociale che sta avanzando inesorabilmente nel nostro paese e più in particolare tra i nostri giovani. Il nostro dovere è lavorare per fare in modo che certi episodi non accadano mai più. La città di Ladispoli chiede a gran voce che venga fatta giustizia e che ai colpevoli venga inflitta una pena esemplare” ha concluso il Primo Cittadino.

Anzio si unisce al lutto di Paliano

La Città di Anzio si unisce idealmente alla Città di Paliano ed alla famiglia del giovane Willy Monteiro Duarte, barbaramente ucciso a Colleferro, mentre tentava coraggiosamente di sedare un litigio. Si tratta di un fatto infinitamente grave, rispetto al quale dobbiamo profondamente riflettere, che purtroppo rivela il degrado sociale e culturale che sta prendendo piede nei territori e nelle comunità”.

Lo ha affermato il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, che ha disposto le bandiere a mezz’asta al Palazzo Comunale, per la giornata di domani, in segno di lutto, solidarietà e vicinanza alla famiglia Monteiro, che non potrà mai colmare la grave perdita subita.

Formia, bandiere a mezz’asta per Willy

Con le bandiere ‘abbassate’ la città di Formia ricorda il giovane Willy Monteiro Duarte. Tutto è assurdo, non basta l’indignazione, questa è una storia che racconta l’orrore della violenza, del razzismo, dell’esaltazione, della vigliaccheria del branco” ha scritto su Facebook Paola Villa, sindaca di Formia.

Una storia che non ha né capo né coda. Inutile trovare spiegazioni o cercare di capire, perché la tragica morte di Willy è senza scuse e senza ragioni – ha continuato la Sindaca -. La nostra cittadina si vuole fermare, perché davanti a tutto questo, ognuno rifletta sulle proprie azioni, su come si comporta e su cosa potrebbe fare”.

Minturno aderisce all’iniziativa dell’Aci

Oggi 12 settembre, il consigliere Marcaccio era presente, in rappresentanza del Comune di Minturno, ai funerali del 21enne ucciso di botte, nel mentre per evidenziare la vicinanza alla famiglia della vittima, il sindaco Gerardo Stefanelli ha disposto di esporre le bandiere a mezz’asta.

Diciamo no a questa violenza” è l’unico e sentito appello lanciato dal Sindaco della cittadina per commemorare il ragazzo prematuramente scomparso.

Sabaudia onora il 21enne assassinato

Il Comune di Sabaudia aderisce all’iniziativa promossa da Anci Lazio e quest’oggi, in occasione dei funerali di Willy Monteiro Duarte, terrà la bandiera del Palazzo comunale a mezz’asta, in segno di lutto e vicinanza alla famiglia del giovane.

“Non ci si abitua mai alla perdita di un ragazzo, ancor più quando la sua scomparsa è dovuta ad un vile atto di violenza, e non ci si capacita del perché possa essere accaduta. A 21 anni un giovane dovrebbe inseguire i suoi sogni e costruire il proprio futuro e non pensare a come difendersi dalla sopraffazione fisica dei suoi coetanei” ha commentato il sindaca Giada Gervasi.

Che la tristezza e lo sconforto del momento ci inducano ad una riflessione più ampia, che ci spronino a domandarci il perché di un simile episodio e allo stesso tempo a trovare risposte ai nostri interrogativi: non serviranno a tornare indietro nel tempo ma sono imprescindibili affinché tali tragedie possano non ripetersi – ha concluso la Sindaca -. Alla famiglia e alla comunità di Paliano, voglio rivolgere la vicinanza di tutta la città di Sabaudia”.

(Il Faro online)