Seguici su

Cerca nel sito

A Gaeta 3 casi positivi al coronavirus, Il Sindaco: “Il link epidemiologico è di Formia”

I positivi appartengono al reparto pescheria di una nota azienda locale

Più informazioni su

Gaeta – Dopo la turbolenta giornata di ieri, dove un caso di positività a Formia ha comportato miriade di fake news, polemiche e psicosi, nel sud pontino si torna a parlare di coronavirus. Protagonista, oggi, però, è la città di Gaeta, dove si sono registrati 3 casi positivi, come annunciato dal sindaco Cosmo Mitrano, in conferenza stampa.

I positivi appartengono al reparto pescheria di una nota azienda locale, che, secondo quanto affermato dallo stesso Sindaco, nei giorni scorsi, per motivi di lavoro, ha avuto contatti con la ditta di Formia.

“Il link epidemiologico è lo stesso – ha evidenziato Mitrano – . Bisogna dare informazioni precise, specialmente quando si tratta di imprenditori che, per diverse ragioni, hanno a che fare con varie categorie di cittadini”. Poi il Primo cittadino ha voluto confermare la notizia del drive-in che verrà istituito a Formia, specificando, però, che sarà riservato solo a chi verrà contattato dal Dipartimento di prevenzione della Asl.

Intanto, sul caso di Formia, ieri erroneamente definita già “zona rossa” è voluta tornare a parlare anche il sindaco, Paola Villa, che sui suoi canali social ha fatto sapere: “Che giornata assurda ieri. Fake news, maldicenze, cattiverie, stupidaggini, allarmismi, manipolazioni…
Ringrazio l’Asl con la quale stiamo lavorando in sinergia, con la quale in 2 ore abbiamo organizzato il drive in per rendere tutto più veloce e semplice, con la quale abbiamo affrontato le criticità di un ospedale che tra centralino e pronto soccorso ha dovuto rispondere a tutte le stupidaggini inventate.

Ringrazio gli esercizi commerciali coinvolti, che con santa pazienza hanno dovuto smentire e non bastava avere le già tante preoccupazioni economiche, bisognava anche affrontare la tanta stupidità umana. Ringrazio quanti tra forze dell’ordine e centralino del Comune hanno dovuto smentire, spiegare e soprattutto tranquillizzare per diverse ore.

La mia vicinanza  – ha concluso il Sindaco – alla famiglia coinvolta, che è e continua a stare in contatto con me, in ogni ora del giorno e della notte, che è stata massacrata da domande e pretese.”

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Gaeta 

Più informazioni su