Seguici su

Cerca nel sito

Formia e la bufala dei parchi chiusi, la Regione: “Allarmismi inutili, denunceremo”

L'ira della Pisana: "La Regione Lazio provvederà a denunciare chiunque continui a diffondere o abbia diffuso questo tipo di notizie assolutamente false"

Formia – L’incubo coronavirus che attanaglia la cittadina pontina di Formia (leggi qui) non ferma i fautori di fake news, mettendo in allarme residenti e non. Nelle scorse ore, sul web circolava la seguente nota: “Il presidente della Regione Lazio, Zingaretti Nicola, in merito all’attuale situazione della città del sud pontino, Formia, ha firmato l’ordinanza con cui sono chiusi parchi e giardini pubblici all’aperto. La norma vale fino al 30 settembre 2020. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi nei centri urbani è soggetto alle limitazioni per le motivazioni ammesse dal Dpcm e con l’autodichiarazione. Per uscite legate a spesa o a bisogni degli animali la persona è obbligata a non superare i 200 metri dall’abitazione, con obbligo di controllo”.

E ancora: “E’ importante fare tutti la propria parte per contenere la diffusione del coronavirus: si potrà uscire solo per le attività previste dal decreto del Governo, ovvero per motivi di lavoro, sanitari o per approvvigionamento di cibo. Per quanto concerne l’accesso agli esercizi aperti al pubblico, è limitato a un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone. Per tutelare la salute e far ripartire l’economia, ognuno si deve impegnare e non sottovalutare la situazione. Purtroppo i contagi e l’accesso di pazienti in terapia intensiva continuano ad aumentare e dobbiamo reagire con forza, tutti insieme“.

Peccato che non si tratti di una comunicazione ufficiale giunta dalle Istituzioni che, immediatamente, ha smentito la fake news: “La notizia che sta circolando in queste ore a Formia rispetto a una presunta ordinanza firmata dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti per la chiusura di parchi e giardini pubblici in tutta la città è solo una bufala“.

“La Regione Lazio provvederà a denunciare chiunque continui a diffondere o abbia diffuso questo tipo di notizie assolutamente false che non fanno altro che creare inutili allarmismi e seminare il panico tra i cittadini del Lazio”, concludono dalla Pisana.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia