Seguici su

Cerca nel sito

Caos in Commissione Trasparenza ad Ardea, il M5S: “Basta fake news”

Il Movimento 5 Stelle di Ardea replica alla recente nota dell'opposizione in merito allo scioglimento del gruppo "Cambiamo - 10 volte meglio!"

Ardea – “Ennesimo tentativo di ingannare i cittadini facendo credere che lo scioglimento del gruppo Cambiamo – 10 volte meglio! metta in dubbio la rappresentatività di alcuni Consiglieri e la validità dei voti da essi espressi in Consiglio comunale”.

È quanto si legge in un comunicato stampa del Movimento 5 Stelle di Ardea, in risposta alla recente nota dell’opposizione in merito allo scioglimento del gruppo consiliare “Cambiamo – 10 volte meglio!”, nella quale afferma che “il corrispondente Gruppo Parlamentare si sarebbe estinto il 17 dicembre 2019, impedendo al rappresentante di oltre 600 elettori, di poter esercitare il proprio mandato nell’ambito della Commissione Trasparenza” (leggi qui).

“Nulla di più falso! – scrive il Movimento 5 Stelle – Vale la pena di ricordare ai colleghi di opposizione che esiste un principio sacrosanto, nel nostro ordinamento, chiamato ‘divieto di mandato imperativo’, sancito dall’art. 67 della nostra Carta costituzionale che rende liberi i parlamentari e gli eletti ad ogni livello, di esprimere liberamente il proprio voto indipendentemente dall’appartenenza o meno a gruppi e partiti politici”.

“L’ennesimo tentativo di mascherare lo sbando e la gran confusione che regna nella eterogenea compagine di centro-destra. Condizione, questa, che costituisce il vero motivo per il quale non sono riusciti ancora ad esprimere il Presidente della Commissione Trasparenza (leggi qui) che, vale la pena di ricordarlo, è un preziosissimo strumento di controllo che la legge consegna nelle mani delle minoranze.

È evidente – prosegue il Movimento – che il centro-destra non ha saputo approfittare di questa occasione sin dall’inizio della legislatura perché come ben sappiamo ciò è possibile solo studiando atti, dedicando tempo ed elaborando documenti da presentare al Consiglio comunale.

Inoltre, il disaccordo imperante nella compagine di centro-destra che non ha ancora permesso di identificare il nuovo Presidente della Commissione Trasparenza è chiaramente emerso in occasione dell’ultima convocazione della commissione stessa, quando, pur essendo tutti presenti, il centro destra ha chiesto a gran voce al vice-presidente Grillo il rinvio della Commissione.

Di fronte al diniego di quest’ultimo – conclude la maggioranza -, i membri del centro-destra hanno preferito dichiararsi assenti all’appello, pur trovandosi all’ingresso delle sala consiliare”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea