Seguici su

Cerca nel sito

Ventotene, frana a Moggio di Terra: isola divisa in due

Il cedimento del costone ha fatto crollare anche la strada che conduce a Capo dell’Arco lasciando isolate 15 abitazioni di Ventotene, un albergo e un circolo velico

Ventotene – Di avvertimenti ce ne erano stati diversi. Qualche piccolo cedimento, crepe del terreno fino a oggi pomeriggio poco dopo le 15 quando a Moggio di Terra, sull’isola di Ventotene, si è verificata una frana.

frana ventotene

Il cedimento del costone ha fatto crollare anche la strada che conduce a Capo dell’Arco lasciando isolate 15 abitazioni, un albergo e un circolo velico.

Negli ultimi giorni l’attenzione per quegli strani movimenti del terreno erano stati tanti. Tre giorni fa il sindaco Gerardo Santomauro insieme al presidente della Lega Navale Ventotene, Rodolfo Tonello, avevano raggiunto la zona per constatare un cedimento.

Da subito il primo cittadino si era adoperato personalmente per interdire lo specchio d’acqua antistante Moggio di Terra alle barche.

“C’erano una ventina di barche e gommoni – racconta il sindaco stesso – che stazionavano. Non rendendosi conto del pericolo. Le conseguenze potevano essere drammatiche”.

Diversi, pare siano stati, infatti, i temerari che, in barba ai cartelli che interdicono la zona, hanno scelto di stazionare sotto il costone con la propria barca.

Ancora ieri Santomauro ha controllato che nessuna imbarcazione passasse in quella zona e ha collaborato con la Capitaneria di Porto che nella giornata di oggi ha svolto ulteriori verifiche per impedire il passaggio a natanti.

Una situazione di smottamenti ripetuti che ha trovato nell’abbondante pioggia di oggi, forse, la “scusa” per provocare la frana.

Adesso, nel breve tempo, l’amministrazione comunale che già stava studiando come realizzare un percorso alternativo, sta lavorando alacremente perché il progetto di un sentiero percorribile che colleghi Capo dell’Arco con la restante parte dell’isola è in atto.

“Abbiamo prontamente avvertito le forze dell’ordine tutte – ha detto il primo cittadino -. Non di meno è stato avvertito il Genio civile per valutare quale sia l’intervento da fare nell’immediato, E’ stato inviato un drone che ci aiuterà nello studio del progetto da attuare. Già nella notte – conclude Santomauro – con i tecnici comunali lavoreremo per la realizzazione del sentiero percorribile”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ventotene 
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ventotene