Seguici su

Cerca nel sito

Elezioni 2020, Terracina verso il ballottaggio tra Tintari e Giuliani

Guerra di centrodestra, tra i due candidati che, secondo le indiscrezioni, avrebbero uno scarto di poco meno del 10%

Terracina – Uno scrutinio a rallenty, quello di Terracina, ma, con  un risultato che, a fronte dei dati parziali, appare comunque chiaro: ad ottobre si tornerà alle urne. Per una guerra tutta di centrodestra, con l’erede di Procaccini, Roberta Tintari (sostenuta da Fratelli d’Italia, Cambiamo con Toti, Insieme per Roberta e Uniti e Liberi), che non è riuscita a travolgere l’elettorato al primo turno come in molti pronosticavano.  A sfidarla Valentino Giuliani, sostenuto dalla Lega, Forza Italia e dalla lista civica Giuliani sindaco.

Secondo le prime indiscrezioni (ricordiamo che mancano i dati ufficiali), tra i due candidati ci sarebbe uno scarto di poco meno del 10%, nonostante la Tintari sia stata in vantaggio per quasi tutta la prima parte degli scrutini. 

Sempre stando alle indiscrezioni, a contendersi la medaglia di bronzo, per una manciata di voti, ci sarebbero la lista civica di Gianfranco Sciscione e il Pd di Armando Cittarelli. A seguire il M5s di Piero Vanni. All’ultimo posto, quindi, resterebbe Gabriele Subiaco di Europa verde, anche se la distanza tra loro non sarebbe che breve.

I terracinesi, infine, saranno chiamati a decidere nuovamente chi siederà sullo scranno da Sindaco tra 15 giorni, ovvero il prossimo 4 ottobre. 

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Terracina Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Terracina