Seguici su

Cerca nel sito

A Formia ancora scuole chiuse, ecco quando si tornerà sui banchi

La decisione è stata presa questa mattina, in Prefettura.  Per le superiori inizio in dad, slitta l'apertura per infanzia, elementari e medie

Formia – “Formia non è assolutamente zona rossa”. Esordisce così il sindaco, Paola Villa, smentendo tutte le ipotesi circolate nelle ultime ore, in merito all’aumento di casi positivi al coronavirus. “Di vero, c’è soltanto che questa mattina, presso la Prefettura di Latina, si è tenuto un incontro per definire le misure di contenimento del contagio, e, dove, infine, si è deciso, di inasprire tutte le precauzioni fin’ora adottate”.

La più grande novità venuta fuori da quest’incontro riguarda le scuole: gli studenti formiani non torneranno sui banchi, infatti, domani, come inizialmente previsto. “È stato concordato con la Prefettura di Latina, la Asl e il provveditorato agli studi provinciale che per le scuole comunali (infanzia, elementari e medie), l’inizio venga slittato dal 24 al 28 settembre (come ufficialmente confermato dall’ordinanza n°65). Diversa è la situazione delle scuole superiori, che riapriranno domani, come inizialmente previsto, ma non in presenza. I primi 15 giorni, salvo imprevisti, infatti, saranno tramite didattica a distanza“.

Intanto, sui social esplode la preoccupazione dei genitori: a che punto sono i tamponi per il personale docente? Per evitare il più possibile assembramenti, sono state predisposte novità circa la mobilità cittadina per chi ha scelto di accompagnare privatamente i propri figli a scuola? E ancora: a che punto siamo con i banchi monoposto e il servizio mensa?

Noi de ilfaroonline.it abbiamo posto tutte queste domande al Primo cittadino, che non si è sbilanciata più di tanto e ha fatto sapere: “I tamponi per il personale docente fanno capo ai dirigenti scolastici. Per quanto riguarda il resto, assolutamente si, Formia si sta preparando per una riapertura in sicurezza, con tutte le dovute precauzioni del caso“.

Infine, per quanto riguarda la didattica a distanza nelle superiori, questa scelta sembrerebbe dettata (sebbene non ufficialmente confermato) dalla volontà di evitare il più possibile assembramenti sui mezzi pubblici, in modo da non esporre gli studenti a ulteriori rischi.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia