Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli, De Santis: “I pini su largo del Verrocchio erano troppo pericolosi”

L'Assessora: "La sicurezza e l'incolumità pubblica sono al primo posto tra le priorità dell'Amministrazione del sindaco Alessandro Grando"

Ladispoli – “La sicurezza degli automobilisti e pedoni a largo Verrocchio era arrivata ad un punto di non ritorno. Il manto stradale non era più percorribile a causa degli avvallamenti e smottamenti creati dalla radici di alcuni pini. A malincuore siamo costretti ad abbattere queste alberature per evitare che accadano incidenti”. Con queste parole l’assessora ai Lavori Pubblici, Veronica De Santis, spiega le ragioni della rimozione dei pini all’ingresso sud di Ladispoli.

“Comprendiamo il dispiacere dei cittadini del quartiere – ha proseguito De Santis –, non è mai un giorno felice quando si debbono abbattere alberi, ma la sicurezza e l’incolumità pubblica sono al primo posto tra le priorità dell’Amministrazione del sindaco Alessandro Grando. Ovviamente si tratta di abbattimenti mirati, salveremo le alberature che si non si dovranno necessariamente abbattere. Sarà nostro impegno piantumare nuovi alberi, che siano compatibili con l’arredo urbano, sia nel quartiere che in altre zone di Ladispoli. I tronchi dei pini, nell’ambito del progetto di Città dell’arte, saranno trasformati in opere e sculture in legno realizzate da artisti locali. Nel parco di largo del Verrocchio verranno anche sostituiti tutti i giochi per bambini”.

Con l’asfaltatura di tutta la zona del Verrocchio si completeranno gli interventi di ristrutturazione del manto stradale già avviati in via Palo Laziale.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ladispoli
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ladispoli