Seguici su

Cerca nel sito

Anzio, ai domiciliari per aver accoltellato la compagna, tenta la fuga: arrestato di nuovo

Era stato arrestato dalla Polizia per lesioni aggravate e sottoposto agli arresti domiciliari. Rintracciato dopo una lite con il suo coinquilino è stato arrestato per evasione

Anzio – Era stato arrestato due giorni fa dalla Polizia di Stato di Anzio un 29enne pakistano con l’accusa di lesioni aggravate dopo che aveva accoltellato la compagna in diverse parti del corpo (leggi qui). L’uomo era stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Dopo sole 24 ore la sala operativa ha inviato agli agenti di Anzio una segnalazione da parte di un certo Alì di una lite con il coinquilino. Arrivati sul posto e dopo aver preso contatti con l’affittuario dell’appartamento, lo stesso ha raccontato di aver discusso con il suo coinquilino per motivi di convivenza e che, dopo avergli consegnato le chiavi, si era allontanato.

Una battuta in zona e gli agenti hanno rintracciato all’angolo di via dell’Acquario il giovane pakistano di 29 anni che è risultato essere sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Accompagnato in commissariato è stato arrestato per evasione.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Anzio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Anzio