Seguici su

Cerca nel sito

Dal 2011 scambiavano l’Anffas Ostia per un ente turistico: l’Inail chiede scusa

A scusarsi pubblicamente con l'associazione è stata la direttrice di Inail Roma Laurentino Liliana Napoli

“La pretesa richiesta è priva di fondamento”. Così in un documento ufficiale l’Inail fa dietrofront e chiede ufficialmente “scusa”all’Anffas di Ostia, scambiata erroneamente per un ente turistico con tanto di avviso di accertamento di 20mila euro.

“Dopo un inaspettato e gradito colloquio telefonico con la direttrice dell’Inail Roma Laurentino Liliana Napoli abbiamo appreso di essere stati vittime di un errore materiale – sottolinea l’associazione -. Dal 2011 purtroppo venivamo continuamente scambiati per un ente turistico, con un aggravio altissimo di costi, pur di fronte a 3 sentenze favorevoli. Ci auguriamo solamente che ora, fatta chiarezza, questa storia venga definitivamente archiviata visto anche un ultimo gravame ancora aperto. Questo bel gesto è significativo, secondo noi, visto anche il trattamento particolare subito da Anffas Ostia dal 2007, con tante situazioni ancora poco chiare. Ringraziamo tutti i mezzi di informazione che ci hanno nuovamente supportato in questa vicenda surreale, aiutandoci a far sentire la voce nostra e quella dei nostri ragazzi”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio