Seguici su

Cerca nel sito

Ballottaggio a Fondi: niente nuovi accordi per Maschietto e Parisella

Voto libero dichiarato dai civici e dai pentastellati. Nessuna dichiarazione ufficiale in merito dagli altri due candidati

Fondi – Un ballottaggio, quello di Fondi, che è piovuto sulla testa del vicesindaco facente funzioni, Beniamino Maschietto, dato per vincente già al primo turno, come un fulmine a ciel sereno. Ancor di più, considerando che la vittoria è stata mancata letteralmente per una manciata di voti, fermandosi al 49,5%, contro il 19,43 raggiunto dal suo sfidante, l’ex sindaco Luigi Parisella.

Un ballottaggio che, però, non appare affatto scontato come sembrerebbe: se è vero, infatti, che Maschietto non ha conquistato lo scranno per pochi voti, è anche vero che a “punirlo” è stato il voto disgiunto e, quindi, nel caso in cui vincesse il suo avversario, Parisella si troverebbe a governare con una maggioranza appesa a un filo.

Nonostante queste premesse, però, pare che, a pochi giorni dalla seconda tornata elettorale, nessuno dei due candidati sia riuscito ad ottenere nuovi accordi con gli ex candidati sindaci. I primi a sfilarsi da un possibile dialogo sono stati Francesco Ciccone e la sua lista “Fondi vera”, che hanno ufficialmente dichiarato la propria posizione di neutralità, lasciando liberi i propri elettori. Una scelta, questa, condivisa anche dal M5s e dal loro candidato sindaco, Giuseppe Manzo.

Una posizione netta, quella dei civici e dei pentastellati, che, però, pare non aver trovato riscontrato negli altri candidati, né in quello di centrosinistra, Raniero De Filippis, né in quello di Fratelli d’Italia, Giulio Mastrobattista, che hanno preferito non rilasciare dichiarazioni ufficiali in merito.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fondi