Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Emergenza abitativa, Demo.S Fiumicino chiede l’apertura di un tavolo di crisi

Ferreri: "Con la mozione, sottoscritta anche dal Pd, Lista Civica Zingaretti e Lista Civica Montino, chiediamo misure idonee per una riduzione della pressione degli affitti"

Fiumicino – “Tutti noi dobbiamo prendere atto che l’emergenza Covid-19 ha provocato  gravi danni all’economia creando di conseguenza una crisi occupazionale. Questa situazione impedisce a molti nuclei familiari di poter sostenere il pagamento del canone di locazione”. Lo afferma in una nota stampa, Maurizio Ferreri capogruppo di Demo.S Fiumicino.

“Nel nostro comune – spiega il Capogruppo – le richieste di contributo per la locazione arrivate quest’anno ai Servizi Sociali, sono aumentate di ben 10 volte rispetto a quelle ricevute lo scorso anno.

Un numero impressionante che fa comprendere la dimensione del problema e del motivo dell’aumento di richiesta di sfratti per morosità pervenute ai vari tribunali”.

“Con la mozione sottoscritta anche dal Pd ,Lista Civica Zingaretti e Lista Civica Montino – sottolinea Ferreri – intendiamo promuovere l’apertura al più presto di un tavolo di crisi inerente l’emergenza abitativa. Iniziare un confronto con le parti sociali e di categoria insieme ad  altri soggetti istituzionali, per accogliere ed utilizzare misure idonee a consentire una riduzione della pressione degli affitti e prevenire il rischio sociale di assistere già dal prossimo anno a migliaia di sfratti per morosità”.

“Per questi motivi – conclude il Capogruppo – sosteniamo la mobilitazione nazionale del 10 Ottobre indetta dall’Unione Inquilini, dove si chiede al governo un ‘congelamento’ degli sfratti e l’aumento dei fondi destinati alla morosità incolpevole”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino