Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Anzio, rissa a colpi di bottiglie, calci e pugni in un condominio: due arresti e una denuncia

La rissa è costata 30 giorni di prognosi a un indiano che, immediatamente trasportato all'ospedale di Anzio, ha riportato gravi ferite al costato con alcune fratture

Più informazioni su

Anzio – Una lite a parole si è trasformata velocemente in una rissa a colpi di bottiglie, calci e pugni tra tre stranieri. Il fatto è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, all’interno di un condominio in via Taglio delle Cinque Miglia, ad Anzio.

I Carabinieri della Compagnia di Anzio sono intervenuti per sedare la rissa mentre i Carabinieri della Stazione di Nettuno, giunti per primi sul posto insieme al personale medico, hanno arrestato due soggetti per rissa e lesioni personali gravi (un romeno classe 84 e un indiano classe 80, entrambi con precedenti) e denunciato un altro indiano, incensurato classe 89, che nella colluttazione aveva la peggio.

Quest’ultimo, infatti, è stato immediatamente trasportato presso gli ospedali riuniti di Anzio-Nettuno e ricoverato nel reparto chirurgia ricevendo una prognosi di ben 30 giorni per importati ferite al costato con alcune fratture.

La lite è avvenuta all’interno di un’abitazione privata per futili motivi, alimentati altresì dall’abuso di sostanze alcooliche. I due arrestati sono stati portati al carcere di Viterbo in attesa di giudizio di convalida.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online –Clicca qui per leggere tutte le notizie di Anzio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Anzio

Più informazioni su