Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, i sindaci fanno il punto con il direttore generale dell’Asl di Latina

Oggi la video-conferenza nella quale si è annunciato che la Regione è pronta a delegare i medici di base a effettuare i tamponi rapidi

Latina – Si è svolta stamattina una video-conferenza dei sindaci pontini con il direttore generale dell’Azienda sanitaria di Latina, Giorgio Casati, per approfondire la situazione Covid-19 sul territorio.

Un’occasione per sviscerare la situazione di difficoltà nella quale sta vivendo la cittadinanza, anche in funzione dell’aggravamento delle misure di contenimento adottate con ordinanza dal Presidente Nicola Zingaretti.

Sono diversi gli argomenti affrontati. In particolare il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli insieme al delegato comunale alla Sanità Franco Esposito hanno voluto soffermarsi su alcune questioni che sembra siano in fase di attuazione. Pare, infatti che sia previsto che i medici di base verranno autorizzati dalla Regione a effettuare direttamente i tamponi rapidi ai propri assistiti. “Su questo punto, siccome questa eventuale situazione si andrà ad accavallare con la campagna di vaccini – ha spiegato Esposito – a Minturno ci stiamo adoperando per individuare un luogo baricentrico da mettere a disposizione di medici e pazienti”.

Ma su un punto il primo cittadino di Minturno si è soffermato con vigore: “Dare la possibilità anche a strutture private, seppure a pagamento, di procedere ai tamponi rapidi che in alcuni casi sono non solo necessari ma indispensabili per motivi lavorativi”.

Il direttore sanitario dell’Asl di Latina ha evidenziato come “la situazione da coronavirus abbia indotto a riaprire il reparto Covid nell’ospedale Goretti di Latina”. Eppure dai dati emersi nel corso dell’incontro, dati pubblici evidentemente, sembrerebbe proprio che la maggiore incidenza di contagi si registri a nord della Provincia, in particolare Aprilia, Latina e Terracina a causa del cluster dovuto a un incontro elettorale.

In tutto questo l’amministrazione comunale di Minturno si è già organizzata con “una collaborazione tra Comune e mondo scolastico. Un accordo – spiega il delegato alla Sanità di Minturno – nel caso si sospetti una positività nelle scuole del Comune sia per docenti che per bambini si procede nell’immediatezza a svolgere il tampone rapido presso il ‘Clanis’ che dopo un’ora fornisce la risposta. E solo nel caso in cui dovesse risultare positivo si procederebbe al tampone molecolare”.

Resta comunque una situazione difficile da tenere sotto controllo quella inerente il mondo scolastico. “Impossibile tenere gli studenti sotto controllo – evidenzia Esposito -. Senza contare la difficoltà oggettiva dei trasporti. Su un autobus che dovrebbe ospitare 20 studenti ne entrano 70 e risulta ancora più arduo, nel caso di casi positivi, riuscire a procedere al tracciamento”.

E’ su questo punto che Stefanelli si è soffermato ulteriormente per “chiedere alla Regione di allestire un trasporto scolastico attraverso navette dirette ai singoli istituti scolastici soprattutto per gli studenti dei comuni che vanno a scuola in altro comune da quello di residenza”.

L’occasione è stata utile all’amministrazione comunale di Minturno per sollevare il problema dei “Pat, Punti di assistenza territoriale chiusi la notte. In merito –  dice Esposito – esiste un oggettivo problema legato alla carenza di risorse umane che non riguarda solo il nostro Comune ma tutt’Italia. E allora non sarebbe il caso di procedere ad un avviso pubblico per titoli per accrescere le risorse umane sanitarie indispensabili a rispondere alla domanda di questo momento storico”.

Riferendosi con quest’ultima dichiarazione non solo alla pandemia ma anche alle ulteriori necessità dei cittadini. E per questi ultimi la prevenzione sarà sicuramente “penalizzata, resa più complicata. Anche solo per un accertamento di routine – conclude il delegato alla Sanità di Minturno – , quale può essere una mammografia, si può accedere solo ed esclusivamente dopo essersi sottoposti al test relativo al Covid”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina