Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, la Lega: “Riportiamo a casa i pescatori italiani prigionieri in Libia”

Gli esponenti della Lega Vincenzo D'Intino, Federica Poggio e Giuseppe Picciano: "L’attenzione mediatica sul caso deve rimanere sempre molto alta"

Fiumicino – Parte da Fiumicino la campagna della Lega per riportare a casa i pescatori italiani prigionieri in Libia (leggi qui).

“Già venerdì 9 ottobre – spiegano infatti i consiglieri comunali Vincenzo D’Intino e Federica Poggio e il coordinatore comunale Giuseppe Picciano – è stata depositata da parte del gruppo consiliare la mozione che impegna il Sindaco, la Giunta e tutto il Consiglio a produrre un documento con il quale, oltre a esprimere ufficialmente la solidarietà ai pescatori e alle loro famiglie, esorta il Governo e le istituzioni competenti ad adoperarsi al fine di addivenire ad una rapida soluzione del caso”.

“L’iniziativa – continuano gli esponenti della Lega – tende a coinvolgere tutti i comuni rivieraschi del litorale romano che vogliamo stretti in un ideale abbraccio ai 18 pescatori sequestrati e a supporto delle iniziative messe in campo dalle rappresentanza parlamentari della Lega con in testa il senatore William De Vecchis e gli onorevoli Francesco Zicchieri e Claudio Durigon”.

L’attenzione mediatica sul caso deve rimanere sempre molto alta. Ricordiamo quale sia stata, non molto tempo fa, la mobilitazione che ha permesso il rientro in patria di Silvia Romano, la nostra connazionale rapita in Kenya. Pretendiamo che Di Maio, e tutto il Governo, dimostrino lo stesso zelo in questa occasione”, concludono.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino