Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

La richiesta di aiuto dei professionisti del settore edile al sindaco di Formia

Chiedono esplicitamente di “favorire tutte le iniziative possibili volte al rilancio del settore in crisi"

Più informazioni su

Formia – Hanno scritto al sindaco di Formia per chiede aiuto.

I professionisti locali dell’edilizia, siano essi architetti, ingegneri, geometri o periti, hanno deciso di inviare una lettera aperta al primo cittadino Paola Villa per sensibilizzarlo a “la situazione di estrema criticità del settore conseguente alla pandemia da Covid-19 e comunque già presente negli ultimi anni”.

Nella missiva, una 50ina di scriventi, chiedono esplicitamente di “favorire tutte le iniziative possibili volte al rilancio del settore, come è noto, propulsivo anche del settore commerciale e terziario”.

Nel cercare un dialogo e quindi una soluzione alle problematiche che stanno vivendo ritengono che “una delle priorità sia rappresentata dal miglioramento della macchina amministrativa, a fronte di una serie di criticità”,

Per meglio far comprendere il loro punto di vista fanno un elenco sommario delle criticità.

“Occorre – dichiarano- potenziare l’archivio del settore urbanistica e ridurre i tempi per poter effettuare gli accessi agli atti amministrativi. Irrobustire anche l’ufficio vincoli del settore urbanistica in quanto il nostro territorio è interessato da una serie innumerevoli di vincoli. L’attuale sportello unico si trova a dover gestire una moltitudine di pratiche sicuramente non alla portata di un ufficio competente costituito da un solo professionista, un architetto, peraltro con orario di lavoro part-time”.

E proseguono ancora nell’elenco di disagi che si trovano a dover affrontare. “Occorre una soluzione all’annoso problema delle pratiche di condono edilizio inevase, la cui istruttoria, oltre che portare a conclusione istanze formulate oltre trenta anni fa, potrebbe costituire un’ulteriore opportunità lavorativa per la possibilità di intervento sugli immobili sanati”.

Non di meno i professionisti autori della lettera ritengono sia “importante dare concreta attuazione agli interventi di rigenerazione urbana così come indicate dalla legge regionale numero 7 del 2017, attraverso deliberazioni di competenza comunale. Questo darebbe impulso all’attività edilizia.”

Per concludere gli scriventi esortano il sindaco a “ripristinare il ricevimento del pubblico, al fine di indirizzare il cittadino ed avere chiarimenti e informazioni su problematiche relative all’edilizia sul territorio”.

 

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Formia

 

 

Più informazioni su