Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, De Vecchis: “Limitare lo smart working: penalizza imprese e ristorazione”

Il Senatore della Lega risponde all'appello di un ristoratore di Ostia: "Dobbiamo reagire e possiamo farlo utilizzando tutte le prescrizioni e continuare una vita più normale possibile"

Roma – “Comprendo bene la preoccupazione del gestore del bar di Ostia (leggi qui). Come è documentato da verbali e video TV Senato, mi sto battendo per limitare l’uso dello smart working che ucciderà le attività di ristorazione e bar veloce e mense, ma anche le aziende o cooperative di pulizie avranno gravi ripercussioni con gli uffici chiusi”.

Così il senatore della Lega, William De Vecchis, risponde, tramite ilfaroonline.it, all’appello di un ristoratore di Ostia, aggiungendo: “Se pur innegabile la presenza del virus, questo Governo sta creando una psicosi da Covid-19 e la polizia un terrore ingiustificato visto che siamo l’unica nazione europea che ha prorogato lo stato di emergenza.

Purtroppo non abbiamo i numeri per contrastare i dispotici Dpcm di Conte ma tenteremo in tutti i modi di limitare i danni. Ho lanciato una parola d’ordine, le 3P: profilassi, prevenzione, psicosi no. Dovevamo abituarci a convivere con il virus invece l’impreparazione di questo questo Governo ci ha ridotti a vittime, trasformando gli asintomatici in malati occulti mentre sono in realtà persone che hanno contratto il virus e che non hanno avuto conseguenze, quindi non sono malate. Il bombardamento giornaliero ci ha resi psicoloabili e a farne le spese è il sistema economico. Dobbiamo reagire e possiamo farlo utilizzando tutte le prescrizioni e continuare una vita più normale possibile“.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio