Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Graux (FdI): “I residenti di Parco Leonardo non sono cittadini di serie B”

L'esponente di Fratelli d'Italia Massimiliano Graux: "Gli abitanti del quartiere pagano un consorzio privato per i servizi mai o male erogati"

Fiumicino – “Il quartiere Parco Leonardo, nel comune di Fiumicino, è trascurato, anzi orfano dell’Amministrazione comunale. Sembra essere ricordato dalla stessa, infatti, solo quando viene installato ed ostentato un nuovo specchietto per le allodole, come il centro anziani inaugurato da due anni e non ancora accessibile, o la sede della Polizia municipale nelle quale le stesse forze dell’ordine non si sono insediate, dato che al suo interno non è stata allestita nessuna postazione”. Così, in una nota, Massimiliano Graux di Fratelli d’Italia Fiumicino.

“Inoltre – continua Graux -, la questione che evidenziamo per l’ennesima volta è che gli abitanti del quartiere pagano un consorzio privato per i servizi mai o male erogati: le telecamere posizionate non sono funzionali e solamente due lampioni degli innumerevoli spenti da anni sono stati riparati”.

“Tramite il consigliere capogruppo di Fratelli d’Italia Fabrizio Ghera porteremo queste problematiche all’attenzione del Consiglio regionale perché i residenti di Parco Leonardo non sono cittadini di serie B ed hanno gli stessi diritti oltre che doveri di tutti i cittadini di Fiumicino e del Lazio”, conclude Graux.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino