Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lavori al ponte due giugno, Costa controbatte a Caroccia: “Tutelare i pescatori”

Il capogruppo di Fratelli D'Italia: "Un ponte inaugurato da meno di due anni non può avere la stessa manutenzione straordinaria del Mose"

Fiumicino – “L’assessore Caroccia evidentemente firma i comunicati stampa senza leggerli, perché se gli interventi sul ponte 2 giugno, come lui asserisce, erano già stati pianificati non sarebbe servito fare una doppia ordinanza sindacale, che ha inaspettatamente bloccato i pescherecci causando un danno enorme a tutto il comparto pesca dopo il periodo di fermo e di Covid”.

Con queste parole il capogruppo di Fratelli D’Italia, Stefano Costa risponde all’assessore Caroccia (leggi qui) sulla questione del ponte 2 giugno e sullo stop del settore ittico.

“L’assessore dice che l’opposizione non ha a cuore la salute dei cittadini e che gli interventi sul ponte sono vitali – ha proseguito Costa -. Rispondiamo che certamente la manutenzione ordinaria va programmata e annunciata per tempo in modo chiaro e completo e a maggior ragione se ci sono interventi straordinari vanno preventivati in modo da evitare disagi a cittadini e lavoratori”.

“Soprattutto vogliamo sottolineare che un ponte inaugurato da meno di due anni non può avere la stessa manutenzione straordinaria del Mose con il doppio delle complicazioni e dei costi” ha concluso l’assessore.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino