Seguici su

Cerca nel sito

Disfatta biancoceleste al Marassi senza Immobile, Sampdoria-Lazio finisce 3-0

Sconfitta amarissima per i biancocelesti al Marassi: i gol siglati da Quagliarella, Augello e Damsgaard

Più informazioni su

Genova – Non riesce più a vincere questa Lazio, che alla quarta giornata di Campionato vede la seconda sconfitta.

In quattro partite la squadra di Filippo Inzaghi è riuscita a vincere solo il Cagliari in trasferta, in un momento negativo che va avanti dal 26 settembre.

Oggi la squadra è stata costretta a scendere in campo senza Ciro Immobile, ripiegando sul tandem offensivo Correa-Caicedo che purtroppo non è riuscito a convincere ed essere incisivo in tutti i 90 minuti del match.

Molto bene la Sampdoria, che porta a casa un 3-0 insperato. Per i ragazzi di Claudio Ranieri è la seconda vittoria consecutiva, dopo aver espugnato la Fiorentina all’Artemio Franchi nella scorsa giornata. Per i doriani firmano in rete Quagliarella, Augello e nel secondo tempo Damsgaard.

Il  match

Primo tempo con i biancocelesti sottotono, costretti a subire il maggior spirito d’iniziativa della Sampdoria.

Doriani che si fanno sotto soprattutto con l’ex Antonio Candreva e Tommaso Augello. L’ala che la stagione scorsa vestiva la maglia dell’Inter risulta inarrestabile sulla fascia destra, dove Djavan Anderson mostra di non riuscire a contenerlo in almeno due azioni.

Primo tempo da protagonista anche per Augello, autore di un assist e un gol. Al 38′ mette il traversone dalla sinistra dell’1-0 al Marassi, con Fabio Quagliarella che batte in area batte di testa Thomas Strakosha e sigla la sua seconda rete nel Campionato di Serie A 2020/2021.

Raddoppio che arriva al 43′ con Tommaso Augello. Il terzino sinistro in serata di grazia sorprende con un tiro dal limite dell’area il portiere della Lazio, siglando un 2-0 con una conclusione impeccabile e che s’infila precisamente nell’angolino basso della porta: una palla impossibile da parare per Strakosha.

Poca Lazio nel primo tempo. Prova a farsi vedere in un primo momento con Luis Alberto, che pescato in area da un assist decide di tirare la palla fuori dallo specchio della porta sul lato destra. Ci riprova sul finire del primo tempo Felipe Caicedo, L’attaccante ecuadoregno prova a mirare dal limite dell’area l’angolino destro, ma un grande intervento di Emil Audero non fa ridurre lo svantaggio ai biancocelesti.

Lazio che prova a cambiare ritmo nel secondo tempo, puntando sulle entrate in campo di Mohamed Salim Fares al posto di Anderson e Vedat Muriqi – all’esordio in Serie A – per Caicedo.

Nel primo quarto d’ora i biancocelesti provano a farsi vedere con Fares sulla sinistra e poi con due conclusioni al veleno di Luis Alberto e Joaquin Correa. Proprio la seconda punta argentina ci prova al 70′ con un tiro fortissimo da fuori area, che si spegne largo sulla sinistra.

Dopo una botta dalla distanza di Sergej Milinkovic-Savic, riprende in mano la partita la Sampdoria. Prima ci riprova Quagliarella dal limite dell’area con un tiro al centro, che solo una gran parata di Strakosha gli nega il gol. Poi i doriani allungano per 3-0 con Mikkel Damsgaard al 76‘, che raccoglie un passaggio in area di Valerio Verre e scarica di potenza – e sotto la traversa – nella porta biancoceleste: anche qui il portiere albanese può solo guardare il pallone infilarsi in rete.

Sul finire della partita Quagliarella fa spazio all’ex biancoceleste Balde Keita, che già all’82’ mette in difficoltà Strakosha con un tiro insidioso sull’angolino basso di destra.

Foto: Instagram di Sampdoria Fc

 

 

Più informazioni su