Seguici su

Cerca nel sito

Ardea Domani: “Lasciamo che si rinnovi il Consiglio dei giovani, è prezioso per la città”

Il gruppo politico evidenzia l'importanza di rendere i ragazzi parte attiva della società e valorizzare il loro contributo

Ardea – “In un momento storico in cui i giovani, come e più degli adulti, sono stati costretti a grandi sacrifici, è fondamentale renderli parte attiva della società e valorizzare il loro contributo nella vita pubblica della città”.

Ardea Domani interviene per sottolineare l’importanza di dare spazio ai giovani in questo momento storico e lo fa evidenziando; “Riteniamo che rimandare le elezioni del Consiglio dei Giovani non solo costituisca un passo indietro per Ardea, ma anche un’occasione persa per i giovani del territorio. Nell’incertezza legata all’evoluzione della pandemia, posticipare le elezioni potrebbe significare, inoltre, rinunciare al contributo assicurato dalla Regione Lazio. Infatti, a febbraio del prossimo anno scadrà il termine massimo per eleggere l’organo e per accedere ai 4.000 euro di sovvenzione prevista dal bando a cui il Comune ha presentato domanda di partecipazione”.

Il gruppo politico prosegue analizzando come “le elezioni previste in 2 giornate e il bacino di votanti previsto dal regolamento – di età compresa tra 15 ai 25 anni per un totale di circa 5.500 aventi diritto – non sembra evidenziare particolari profili di rischio. Del resto per il recente referendum di settembre, anch’esso svolto in pieno periodo di contagio, non si sono giustamente notati particolari appelli da parte delle forze politiche locali, nonostante la platea elettorale fosse ben più ampia. Le attività di votazione e scrutinio si sono svolte infatti in massima sicurezza, senza esporre gli elettori ad alcun pericolo”.

A favorire il rispetto delle regole nell’ambito di un eventuale tornata elettorale dei Consiglio dei giovani “la fascia di età degli interessati, la quale suggerisce una particolare consapevolezza del pericolo di contagio. Si tratta infatti soprattutto di studenti, che sin dall’inizio dell’anno scolastico e accademico hanno seguito e applicato in prima linea tutte le stringenti misure previste dai decreti ministeriali.

Inoltre, la campagna elettorale, condotta in quest’occasione dalla cosiddetta ‘generazione digitale’, sarà sicuramente svolta con l’ausilio dei social media e di supporti informatici, limitando la necessità del contatto diretto con gli elettori alla fase della raccolta delle firme.

Vogliamo poi contrastare, con forza, l’errata e superficiale convinzione che la popolazione più giovane sia anche, per logiche sconosciute, la meno propensa al rispetto delle regole anti-covid. Dobbiamo aver fiducia nei ragazzi di Ardea e offrir loro ogni strumento di espressione e di iniziativa sociale; solo così potremo venir fuori più velocemente da questo periodo buio”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea