Seguici su

Cerca nel sito

Latina, meme e post xenofobi sui social: due denunce

L'autore delle immagini incriminate è stato candidato a consigliere nell'ultima tornata elettorale di Fondi

Latina – E’ stata la Polizia postale di Latina a individuare l’autore del meme nel quale viene rappresentato il forno di una cucina con dentro alcune banconote e la scritta “trappola per ebrei”.

Le indagini sono state avviate dalle segnalazioni arrivate in centrale. Polizia postale, direzione centrale di Prevenzione e Digos del capoluogo pontino sono risaliti a un profilo Twitter denominato “Cristian d’Adamo”, molto attivo su varie piattaforme social.

E tramite l’analisi di Facebook, Telegram, Linkedin e altri social gli investigatori hanno costatato che l’uomo aveva postato diverse foto nelle quali aveva il braccio destro alzato, a simboleggiare il saluto fascista. Diversi gli atteggiamenti attraverso i quali l’indagato manifestava un credo si estrema destra.

Al termine di un’intensa attività di indagine la Polizia postale è risalita alla sua identità. Un candidato a consigliere comunale nelle passate elezioni comunali di Fondi. E a quest’ultimo sono stati ricondotti, anche diversi articoli giornalistici nei quali veniva evidenziato un atteggiamento xenofobo e antidemocratici.

Nell’ambito delle indagini gli inquirenti sono risaliti anche a un altro individuo che sempre tramite social avrebbe, in varie occasioni, manifestato anche lui un atteggiamento antisemita.

Per entrambi la Polizia postale ha proceduto dapprima a una perquisizione personale, locale e informatica e hanno avuto conferma dai due indagati di essere effettivamente gli autori del meme e dei post che hanno dato origine alle indagini. I due sono stati denunciati, mentre i loro pc e gli altri dispositivi informatici sono stati sequestrati al fine di svolgere ulteriori indagini.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina