Seguici su

Cerca nel sito

Drive-in Covid a Pomezia, ecco cosa c’è da sapere: tempi di attesa, modalità e tipologia di test foto

La coda di macchine al presidio di Pomezia è lunga, tanto che per evitare attese infinite i cancelli chiudono oltre un'ora prima delle 18:00

Pomezia – Il drive-in di Pomezia è attivo dal 7 ottobre, da meno di due settimane, e, nonostante gli sforzi degli operatori sanitari, non sembra diminuire il carico di lavoro. Si registra infatti un aumento dei casi Covid nella Asl Roma 6, e con essi anche la corsa ai tamponi.

La coda di macchine al presidio di Pomezia è lunga, tanto che per evitare attese infinite i cancelli chiudono oltre un’ora prima delle 18:00.

Mentre i drive-in del Lazio sono quasi al collasso, il presidio di Pomezia, situato in via del Mare, Km 19, riesce a gestire la fila di macchine garantendo tempi di attesa di un’ora, massimo due.

Si entra solo in auto e non sono previsti percorsi per le persone a piedi. A monitorare la situazione all’ingresso ci sono dei vigilantes della sicurezza privata, e durante il tragitto per arrivare alla postazione del tampone, le macchine in fila vengono controllate una ad una per verificare il possesso di tessera sanitaria e prescrizione medica.

Il test che viene effettuato al presidio di Pomezia, in località Macchiozza, è un tampone oro-faringeo e naso-faringeo molecolare. Il personale è addestrato, protetto da mascherina, guanti e camice monouso e la pratica richiede pochi minuti. Il riscontro arriva entro un massimo di 48 ore.

Il drive-in è aperto ai cittadini dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 18.00 ma, nonostante la rapidità degli operatori sanitari, e vista la grande affluenza di macchine, le accettazioni da parte del personale potrebbero terminare molto prima.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Pomezia
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Pomezia