Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19 nel Comune di Ardea, i sindacati: “Quanti sono davvero i contagi?”

Il rappresentante territoriale Gregis: "Voci di corridoio continuano a circolare su un numero di contagi ben superiori ai 5 annunciati sinora"

Ardea – “Dal Comune di Ardea continua ad arrivare un silenzio assordante nei confronti dei dipendenti e dei sindacati sulla situazione dei contagi negli uffici comunali“. Così, in una nota, il rappresentante territoriale delle organizzazioni sindacali Michele Gregis.

“Le poche righe pubblicate sul sito ufficiale dell’Ente – continua – sembrano un maldestro tentativo di minimizzare la situazione, che stride con le ordinanze del Sindaco in cui si dispone di fare lavori per adeguare gli edifici comunali alle norme sulla sicurezza e si delegano i poteri dirigenziali ai funzionari per sostituire l’assenza per malattia prolungata del vertice”.

“A quasi due settimane dal ricovero cui seguì l’annuncio di 5 positivi (leggi qui), leggiamo sul sito del Comune che i test sierologici fatti ad una settimana dal contagio danno che ‘solo’ due dipendenti su 80 sono risultati positivi (leggi qui). Voci di corridoio continuano a circolare su un numero di contagi ben superiori ai 5 annunciati sinora, e c’è perfino chi teme un focolaio a Nettuno connesso con quello di Ardea”.

“Intanto, mentre il Comune di Pomezia chiude alcuni uffici comunali per cinque giorni a causa del Covid-19 alla prima avvisaglia, ad Ardea le sanificazioni si fanno negli orari serali, lasciando che i dipendenti terminino ordinatamente il loro orario di lavoro, per chiudere tra le 17.30 e le 18 e poi riprendere normalmente il giorno dopo con le attività a contatto col pubblico.  Chiediamo che l’Amministrazione chiarisca quali sono i numeri reali tra i dipendenti:

1. Quanti sono attualmente gli attuali positivi tra i dipendenti comunali?
2. Quanti tra i politici ed i consulenti che frequentano gli uffici si sono sottoposti agli esami sierologici e con quali risultati?
3. Quali sono i settori interessati e quante persone sono in quarantena?

Intanto, visto che, come diceva l’assessore Possidoni, la situazione era sotto controllo e si stavano seguendo i protocolli, il protocollo da adottare per il contrasto al Covid è pervenuto solo oggi alle Organizzazioni Sindacali. Un documento con data di arrivo ad Ardea il 15 ottobre 2020, qualche giorno dopo i primi contagi”, conclude Gregis.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea