Seguici su

Cerca nel sito

Uno scheletro dissezionato riemerge dal sottobosco: macabro ritrovamento ad Anzio

Sulla vicenda indagano i militari dell'Arma di Anzio che al momento non escludono nessuna pista

Anzio – Macabro ritrovamento sul litorale romano, dove nelle scorse ore uno scheletro è riemerso dal sottobosco dietro al Caracol, a Lavinio, nel comune di Anzio. A scoprire il tutto un uomo alla ricerca di funghi che ha notato un sacco nero, strappato, sporgere leggermente fuori dal terreno. Dalla busta di plastica emergeva parte del teschio.

Immediatamente giunti sul posto, i carabinieri di Anzio, coordinati dal capitano Giulio Pisani, scavando, hanno ritrovato il cadavere dissezionato in due parti. Il busto e le gambe, con indosso ancora la tuta di una squadra di calcio, sono stati poi chiusi in due sacchi di plastica neri e sotterrati.

Secondo le prime analisi sulle ossa, la morte potrebbe risalire tra i due e gli otto anni fa. Ancora da stabilire se lo scheletro appartenga a un uomo o a una donna, e questo lo stabiliranno le ricerche sul Dna che verranno effettuate nelle prossime ore. Sulla vicenda indagano i militari dell’Arma di Anzio che al momento non escludono nessuna pista.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Anzio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Anzio