Seguici su

Cerca nel sito

Nuova Ostia, le spiagge colorate diventano ripostiglio di materiali edili

Problemi anche per l'ex spiaggia dei cani sul Lungomare degli Abruzzi, vittima di atti vandalici

Ostia – Soffre una pesante incuria la spiaggia libera di Nuova Ostia, che attualmente vive una profonda situazione di degrado nel tratto che va dal porto di Roma a piazza Scipione l’Africano.

Non una situazione nuova alle cronache lidensi, considerato come già quest’estate – in piena stagione balneare – si erano sollevate pesanti polemiche sulla gestione degli arenili pubblici del litorale romano.

Se già tra luglio e agosto le situazioni in questi punti non erano delle più rosee, la condizione a ottobre – quindi a stagione estiva terminata – è addirittura peggiorata in termini di decoro urbano. I tratti di spiaggia libera sono completamente sguarniti da ogni tipo di controllo, diventando sedi per materiali edili, spazzatura e soprattutto atti vandalici verso il bene pubblico.

L’ex “spiaggia dei cani” sul lungomare degli Abruzzi in balia dei vandali

Divisorio divelto tra l’ex “spiaggia dei cani” e la spiaggia Rossa

L’esempio è ben visibile in quella che era la “spiaggia per cani” del lungomare Duca degli Abruzzi, che già nell’ultima stagione balneare aveva vissuto numerose problematiche di decoro secondo le testimonianze dei padroni di “quattro zampe”. Con l’ordinanza capitolina per la gestione dell’arenile scaduta nella data del 30 settembre 2020, lo spazio è precipitato in uno stato di ulteriore degrado. Oltre alla sporcizia purtroppo sempre presente, oggi i padroni dei cani fanno leva soprattutto sugli atti di vandalismo presenti in questo tratto costiero di Ostia.

Forse per le brutte giornata ma anche per qualche ragazzata messa a segno da qualche soggetto, i divisori in bambù con la spiaggia Rossa sono stati divelti. Una situazione pericolosa per chi durante questo periodo dell’anno decide di farsi una passeggiata in riva al mare magari in compagnia del proprio cane, ma non come i calcinacci residui della struttura in cui era presente l’Happy Surf fino a qualche anno fa.

Le spiagge colorate ripostiglio per materiali edili

Non vivono una sorte migliore le aree di arenile di riferimento alla spiaggia Rossa, Cotto, Ocra, Verde, Senape, Limone, Rosa e Sabbia, con tutte che presenziano sul lungomare Duca degli Abruzzi e si estendono fino a piazza Scipione l’Africano.

Stanno proseguendo i lavori per inserire le nuove passerelle in marmo e con i passaggi per i portatori di disabilità in questi siti balneari, anche se con un rallentamento nelle tabelline di marcia per il completamento delle opere pubbliche. Innovazioni che sarebbero dovute essere pronte già per la stagione balneare 2020, ma che è ben visibile come si stiano dilungando anche per questo autunno.

Le nuove piastre in marmo sono attualmente posizionate sui tratti di spiaggia che costeggiano la tratta ciclopedonale di Ostia Ponente, raccolte tutte insieme in 7 blocchi in fila e coperte – male – con dei teli di plastica.

Qui rimangono in balia da diverse settimane della salsedine marina, oltre al maltempo e con il rischio di finire vittime di qualche atto vandalico per mano di un teppista.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio