Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, M5S: “FdI fa disinformazione su piazzale dei Ravennati”

M5S: "Fratelli d'Italia si è astenuta da qualsiasi votazione circa l'utilizzo di piazzale dei Ravennati"

Ostia – “Ormai consapevoli del fallimento politico che hanno dimostrato nel X municipio – afferma il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle nel X Municipio -, Fratelli d’Italia fa volutamente disinformazione attraverso ricostruzioni fantasiose, figlie della distrazione e della superficialità che dimostrano quotidianamente nelle Commissioni municipali e in particolare nella Commissione Attività produttive e Turismo. Oltre al pretestuoso modo di astenersi da qualsiasi votazione circa l’utilizzo di Piazzale dei Ravennati, che FDI confonde con il Pontile, c’è da dire che il confronto politico da parte loro è più che inesistente, se non attraverso sterili e confusionari comunicati stampa”.

“Ma facciamo chiarezza – dice il M5S -: l’intenzione di questa Amministrazione pentastellata è quella di revocare la deliberazione precedente del 2003, che stabiliva, che entro trenta giorni dalla deliberazione della stessa, previo passaggio in Commissione, si sarebbe dovuto adottare il regolamento per le attività e le manifestazioni da tenersi nell’area pedonale del piazzale. Sono passati 17 anni e mai nessuno almeno fino al nostro insediamento si è mai preoccupato di approvare un regolamento su questa problematica, nonostante i signori di Fratelli d’Italia abbiano amministrato questo territorio per ben due consiliature”.

“La nuova deliberazione – prosegue la Maggioranza -, con la piantina del luogo annessa al documento, dirime ogni dubbio, in quanto non sarà possibile rilasciare concessioni per qualsiasi tipo di commercio, su area pubblica in modo permanente, mentre con la precedente versione furono rilasciate diverse concessioni, tra cui la famosa bancarella di abbigliamento che sostava indecorosamente nei week end sulla piazza e recentemente delocalizzata con coraggio e determinazione, da questa amministrazione. Saranno pertanto consentite soltanto manifestazioni istituzionali, sportive, culturali, turistiche, sociali e religiose che non abbiano scopo di lucro e per quanto riguarda gli eventi commerciali o promozionali temporali saranno consentiti soltanto dopo una attenta valutazione e approvazione della Commissione competente e del Consiglio”.

“Questo significa – continua il M5S – che uno dei nostri simboli più belli del nostro territorio, sarà scenario soltanto di eventi di livello come quello tenuto dalla Società Panini e dal Rally Internazionale di Roma. FDI evidentemente abituato a non andare oltre le bancarelle, oltretutto di dubbia qualità, fa confusione, viste anche le numerose concessione rilasciate nel passato quando erano maggioranza, dimenticando che questa amministrazione ha provveduto alla delocalizzazione e all’ottimizzazione di più di 50 bancarelle fra cui, come detto, quella nel Piazzale dei Ravennati, dove sottolineiamo per quest’ultima la volontaria non partecipazione al voto sul provvedimento ad opera di Fratelli D’Italia”.

“Fin dal primo giorno di consiliatura il Movimento 5 Stelle – conclude il M5S – ha lavorato per mettere a norma tutte le oltre 800 licenze di suolo pubblico, che ci sono nel territorio, incassando peraltro oltre 2 milioni di € di canoni arretrati in soli tre anni e a breve procederemo con la messa a norma delle ultime 30 concessioni presenti nel territorio. Il Movimento 5 Stelle ha sempre cercato di far svolgere nel nostro territorio, manifestazioni con specifiche caratteristiche di risonanza regionale e nazionale per dare lustro al nostro territorio, per cui chi del commercio su area pubblica ha sempre fatto carne da macello, dovrebbe avere la decenza di tacere e far lavorare chi come noi ha come solo interesse quello di garantire legalità, cultura e turismo per i cittadini del Mare di Roma”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ostia X Municipio
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ostia X Municipio