Seguici su

Cerca nel sito

Abbattimento del verde a Nettuno, il M5S: “Chiediamo trasparenza e programmazione”

Rizzo e Carandente (M5S): "Non è assolutamente concepibile o giustificabile il ripetersi di quanto accaduto: bisogna progettare con intelligenza il verde urbano"

Nettuno – “È sempre brutto vedere abbattere alberi secolari, soprattutto in virtù della loro importanza nella lotta al cambiamento climatico. Siamo sensibili a questa tematica, soprattutto perché non si tratta solamente di un danno per gli alberi: quante volte si sente parlare di radici affioranti, pericolose per gli automobilisti e distruttive per il manto stradale? Di alberi che cadono con il maltempo, rischiando di fare del male a qualcuno?”. È quanto si legge in una nota stampa dei consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Nettuno, Mauro Rizzo e Luigi Carandente.

“La colpa ricade sull’assenza di una metodologia intelligente nella programmazione delle piantumazioni. Il nostro obiettivo è la coabitazione tra l’urbanizzazione e il verde: ciò può essere raggiunto senza difficoltà e in completa sicurezza, seguendo delle semplici linee guida dettate dal buon senso, comune a tutti”.

Lavorando con intelligenza – proseguono Rizzo e Carandente -, ci siamo già attivati richiedendo: il rispetto della Legge 113/1992, che prevede l’obbligo da parte del Comune di piantare un albero per ogni neonato registrato o adottato; di evitare l’abbattimento di ulteriori alberi, sia secolari che non, favorendo invece l’utilizzo di mezzi innovativi per il loro trasferimento in caso di necessità; ulteriori installazioni di dissuasori acustici per evitare la sovrappopolazione di volatili; una migliore scelta sulle nuove essenze arboree da piantare: sempreverdi, di grandezze e con radici non invasive per la sicurezza di tutti;

L’utilizzo di teli anti-radice per preservare marciapiedi, la pista ciclabile e le strade: questi interventi, di programmazione e di lungimiranza, eviterebbero all’Ente numerosi interventi di rifacimento, facendo risparmiare le casse Comunali; di procedere per effettuare una manutenzione precisa ed organizzata del verde pubblico, curando sempre al meglio le piante eviteremo danni alle infrastrutture o, peggio, a persone.

Non è assolutamente concepibile – continuano i Consiglieri – o giustificabile il ripetersi di quanto accaduto: bisogna progettare con intelligenza il verde urbano, e noi saremo in prima linea a controllare che questa Amministrazione proceda in tal senso.

Vogliamo che la popolazione possa essere immersa in bellissimi parchi, godendosi l’ombra e l’aria aperta nei mesi più caldi. Ogni nuova infrastruttura del Comune deve essere un’occasione per colorare di verde la Città e dare più ossigeno ai suoi cittadini.

Vogliamo un verde sicuro, efficace e che valorizzi la nostra Città. Anche per questo abbiamo appena inviato a mezzo Pec accesso agli atti richiedendo tutta la documentazione, nonché le autorizzazioni relative all’abbattimento di quegli alberi storici. Una buona programmazione passa soprattutto tramite Trasparenza. Vi terremo aggiornati”, concludono i Consiglieri.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Nettuno
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Nettuno