Seguici su

Cerca nel sito

Latina, carenza di insegnanti di sostegno: la denuncia della Lega

Il gruppo politico dichiara: "Sono vacanti un totale di circa 350 cattedre"

Più informazioni su

 

“Siamo arrivati a fine ottobre e le convocazioni da parte del Csa, Centri servizi amministrativi, per l’assegnazione delle cattedre sul sostegno procedono a rilento».

In una nota il dipartimento scuola della Lega con Salvini Premier di Latina esprime preoccupazione in merito alla modalità e ai ritardi delle nomine.

“A più di un mese dall’inizio delle lezioni mancano all’appello ancora un nutrito numero di incarichi annuali ancora da sottoscrivere, circa 115 nella secondaria di I° grado, 127 nella secondaria di II° grado e il restante tra infanzia e primaria, per un totale di circa 350 cattedre di sostegno complessive su tutti gli ordini di studio.

L’ultimo calendario di convocazione risale al 9 ottobre e i prossimi sono previsti per i giorni 27,28 e 29 ottobre, dopo 20 giorni”.

Preoccupata per la situazione la Lega di Latina evidenzia: “Sicuramente sarà necessaria un’ulteriore calendarizzazione per completare e coprire tutte le cattedre vacanti. Tutto questo ha creato disagi a famiglie e alunni, con la conseguenza di aver generato un caos organizzativo a numerosi Istituti impegnati già in un momento difficile per il riavvio dell’anno scolastico in sicurezza”.

Il gruppo politico del capoluogo pontino si sofferma sull’importanza dell’insegnante di sostegno in base a “la legge quadro 104/92. Si tratta di una figura strategica assegnata alla classe, indispensabile nel processo di inclusione e di crescita qualitativa degli apprendimenti sia dell’alunno disabile che dell’intero gruppo classe”.

Ma sembra siano anche altre le carenze secondo la Lega che sottolinea: “Si ravvisa anche un’assenza di personale che coinvolge alcune classi di concorso su materia e che, ulteriormente, rende problematico il regolare svolgimento delle lezioni. Ad aggravare ulteriormente la situazione è la necessità di sostituire i docenti in servizio su più classi e sottoposti a quarantena cautelativa a seguito di presenza Covid tra gli studenti. Inoltre, con l’avvio del concorso straordinario, numerosi docenti non saranno presenti usufruendo dei permessi studio”.

In conclusione gli iscritti al Coordinamento comunale, dipartimento scuola, della Lega invitano ”l’assessore alla Pubblica amministrazione, GianMarco Proietti, quantomeno a sollecitare il Csa di Latina e velocizzare le procedure di affidamento degli incarichi onde evitare situazioni di disagio a tutela del diritto allo studio”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Latina
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Latina

Più informazioni su