Seguici su

Cerca nel sito

#iorestoaperto, la rabbia dei ristoratori (e non solo) di Fiumicino davanti ai locali fotogallery

E' il primo passo dei commercianti delusi, ma ce ne saranno altri. E nei prossimi giorni annunciata una grande manifestazione di piazza.

Più informazioni su

Fiumicino – Sono stati tanti ad “esporsi” lasciando il locale aperto (solo per asporto, come da legge) ma inscenando una protesta civile contro il Dpcm che ne ordina la chiusura alle 18 (leggi qui). Tanti, forse più di quanti ci si aspettasse, visto che a Fiumicino è sempre molto difficile mettere d’accordo diverse tipologie di interessi.

Stasera invece, tutti uniti contro l’ultimo decreto del premier Conte che, più che una norma da rispettare, assomiglia ad una sentenza. Di morte.

Titolari, maestranze e persino semplici clienti si sono posti davanti ai locali con cartelli con su la scritta “Io resto aperto”, per gridare lo sconforto per una decisione ritenuta profondamente sbagliata.

C’erano tanti ristoratori, ma non solo. Anche bar, pub, gelaterie, esercizi commerciali diversi. E’ il primo passo, per una rabbia che sta montando. Nell’alveo della civiltà e della correttezza, certo, ma non per questo meno forte e sentita. A breve altre manifestazioni di protesta, fino al culmine, nei prossimi giorni, di un’annunciata grande manifestazione di piazza.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino

 

Più informazioni su