Seguici su

Cerca nel sito

Santa Marinella, una strada a Norma Cossetto: botta e risposta tra D’Emilio e il Comitato 10 Febbraio

D'Emilio: "Non ho nominato questo Comitato 10 Febbraio. Ribadisco inoltre che ho votato favorevolmente al percorso istituzionale volto ad intitolare una strada a Norma Cossetto"

Santa Marinella – “Non ho nominato questo Comitato 10 Febbraio. Proprio non lo ho citato. Ribadisco inoltre che ho votato favorevolmente al percorso istituzionale volto ad intitolare una strada a Norma Cossetto. Non capisco perché questo comitato si senta chiamato in causa”.

Lo dichiara a ilfaroonline.it il consigliere e delegato al turismo di Santa Marinella Pierluigi D’Emilio, in replica al comunicato del Comitato 10 Febbraio (leggi qui), che si è scagliato contro il Consigliere per aver “dichiarato pubblicamente il falso” accusando il Comitato di aver “sostituito il nome di una strada con quello di una giovane ragazza morta nelle foibe istriane, durante una manifestazione indetta nei pressi del Monumento ai Caduti”.

“Ribadisco il mio concetto – prosegue D’Emilio – dove affermo che un certo tipo di destra utilizza il dramma delle dittature e dei totalitarismi per farne una battaglia nostalgica cercando di fare una questione tra dittature di destra e di sinistra. Si dicono democratiche ma poi si guardano bene dal presenziare al 25 aprile, commemorazione che a quanto sembra a loro va molto indigesta.

Quindi chi afferma il falso è il Sig. Baldacci perché il sottoscritto non ha addebitato alcun gesto, ma si è riferito ad ignoti, commentando. Forse qui c’è qualcuno in cerca di visibilità. Difatti nascono comitati a mille a mille, con nomi diversi ma firmati più o meno sempre dalle stesse persone.

Inoltre, non ho fatto alcun comunicato stampa, ma ho espresso il mio disappunto per una serie di gesti incivili accorsi in città. Quindi Baldacci stia tranquillo perché non è attribuendo dichiarazioni non vere alle persone che si ha visibilità politica.

Il post in questione è sul mio profilo Facebook e non è interpretabile. Inoltre – conclude il Consigliere -, il sottoscritto non è mai mancato ad alcun 25 aprile se non quello in cui era in vigore il lockdown. Così come è sempre intervenuto alla commemorazione per le Foibe perché per quanto mi riguarda schifo e combatto ogni tipo di totalitarismo, pensiero ed azione di stampo prepotente e totalitario”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Santa Marinella
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Santa Marinella