Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19, Protopapa (Area Pmi): “Sostenere le imprese di Ardea e Pomezia”

Il presidente di Area Pmi Sergio Protopapa: "Non facciamo morire quelle imprese che sono da anni l'orgoglio dell'area metropolitana di Roma"

“L’area metropolitana di Roma, in particolare quella industriale e dell’agroalimentare, sta subendo i gravi danni della chiusura di ristoranti, locali e bar. A sud della Capitale, infatti, vi sono molte aziende dell’alimentare che raggiungono i maggiori introiti fornendo ristoranti e bar. Nella zona tra Pomezia e Ardea è presente una fetta importante dell’impresa dell’agroalimentare che ora, alla luce delle recenti restrizioni, vede molto nebuloso il futuro”. Così, in una nota, Sergio Protopapa di Area Pmi.

“Gli imprenditori – spiega Protopapa – sono molto preoccupati; l’area di Pomezia, in cui esistono da anni aziende che danno lavoro a molte persone, non può rischiare chiusure o tagli nel personale. Il territorio pontino si regge sull’impresa, sul sacrificio di molti imprenditori che, pur di salvaguardare il posto ai lavoratori, stanno facendo i salti mortali. Non ci dimentichiamo che quella di Pomezia è l’area industriale più importante del Lazio, in cui sono impegnati migliaia di persone che vivono nel comprensorio e che di conseguenza spendono nell’attività locali”.

“Dai Castelli Romani al litorale, le ripercussioni di un eventuale chiusura totale potrebbe essere pesante per il tessuto sociale. Ci vogliono misure di sostegno rapide ed efficaci da parte del Governo. Non facciamo morire quelle imprese che sono da anni l’orgoglio dell’area metropolitana di Roma” , conclude Protopapa.

(Il Faro online)