Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, al Comune il flash mob dei tassisti contro gli abusivi

Appello dei tassisti al sindaco Montino e alla sindaca Raggi: "La corda è tesa al limite, non ignorateci"

Fiumicino – Flash mob di una rappresentanza dei tassisti sotto gli uffici comunali di Fiumicino, questa mattina, per chiedere un maggiore interesse del Sindaco sulla situazione che quotidianamente i taxi vivono nell’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci con gli abusi, tra i più grandi scali aeroportuali d’Europa.

“Le cronache locali hanno evidenziato in più occasioni gli episodi di prevaricazione, violenza che si verificano quasi quotidianamente presso i terminal – si legge in una nota diffusa dai tassisti -. L’aggravarsi della situazione economica e sanitaria sappiamo aver ridotto ai minimi termini le possibilità di lavoro in aeroporto per i tassisti”.

“L’assenza di interventi efficaci da parte delle istituzioni rischia di mettere in serio pericolo l’incolumità di coloro che operano nel rispetto delle regole, considerando in particolar modo il fatto che la situazione contingente acuisce rabbia e intolleranza verso questo tipo di prevaricazioni. In assenza di interventi efficaci la situazione è destinata ad esplodere”, prosegue la nota.

Infine, un appello a Montino e Raggi: “Rinnoviamo pertanto la richiesta di procedere immediatamente alla ratifica di un nuovo protocollo di intesa fra i comuni di Roma e Fiumicino finalizzato alla realizzazione di un presidio fisso presso i terminal nel quale possano operare in sinergia entrambe i comuni. La corda è tesa al limite, non ignorateci“.

“Montino ignora le richieste di un incontro”

Il sindaco Montino ignora le richieste della categoria di un incontro con i compartimento Taxi“. È quanto affermano i sindacati ed i tassisti di Fiumicino che “da settimane” hanno “chiesto di essere ricevuti dal primo cittadino, ma dal Sindaco nessuna risposta. Il sindaco pare essere sordo alla richiesta di aiuto fatta dai tassisti: la situazione ormai è drammatica”, si legge in una nota diffusa dai Sindacati taxi e tassisti di Fiumicino.

“La categoria taxi come tutte le categorie legate all’indotto aeroportuale e al turismo operanti sul nostro comune sono allo stremo, un fondo di solidarietà per sostenere le imprese in difficoltà il primo passo per dimostrare una sensibilità in questo grave momento”, proseguono.

L’abusivismo regna sovrano in aeroporto e all’interno del nostro comune, il protocollo di intesa tra comuni del bacino aeroportuale e portuale è stato abbandonato, abbiamo bisogno di risposte celeri e concrete. Il tempo per attendere è ormai finito“, concludono i sindacati.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino