Seguici su

Cerca nel sito

Il Covid-19 ferma il cross, annullati i Campionati Assoluti a Trieste

La Fidal ha deciso di annullare un evento già spostato per lo scorso lockdown. L’organizzazione si ferma

Roma – L’aggravarsi della situazione generale, con la pandemia da Covid-19 che mostra quotidianamente numeri sempre più preoccupanti, ha indotto la Federazione Italiana Atletica Leggera ad annullare lo svolgimento, previsto a Trieste il 22 novembre prossimo, dei Campionati Italiani assoluti di corsa campestre.

La manifestazione, prevista nella prima stesura del calendario nazionale 2020 alla data del 3 marzo a Campi Bisenzio (Firenze, nella formula denominata “Festa del Cross”, comprensiva dei titoli di categoria), era stata sospesa all’emergere del contagio, per poi essere spostata a Trieste, il 22 novembre, in occasione della già prevista “Carsolina” (ma solo per le prove assolute).

L’emergere di quella che gli specialisti definiscono “seconda ondata” del virus, ha determinato dapprima l’annullamento delle attività di preparazione delle squadre nazionali, e adesso, purtroppo, anche degli Assoluti di cross. Un’ultima considerazione va spesa per la città di Trieste, che resta sede di assoluto valore, idonea – ora ed in futuro – all’organizzazione di eventi di questo livello. (fidal.it)

(foto@Colombo/Fidal)