Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino: aggredito dal branco all’Isola Sacra, 40enne finisce in coma

Dopo un banale tamponamento, è scattata l'aggressione di una ventina di giovani. La ricostruzione dei fatti è al vaglio degli inquirenti

Fiumicino – Far west oggi a via Tago, presso le case popolari, verso le 16,30. Una Mazda condotta da un 40enne, nel fare manovra, ha urtato contro un’altra vettura parcheggiata, con a bordo un ragazzetto.

Ne sarebbe nata una discussione, anche se il danno non era poi così grave. Secondo testimoni oculari – ma le indagini dei carabinieri sono ancora in corso e la verità è tutta da definire – l’uomo avrebbe provato senza successo a convincere il giovane a fare il Cid. I toni si sarebbero alzati, e un “branco” di amici del giovane, tutti di età compresa tra i 16 e i 18 anni circa, si sarebbero avventati contro il 40enne, pestandolo a sangue.

Aggressione a Fiumicino: cade l’ipotesi del branco, resta un ferito grave

L’uomo, dopo aver sbattuto la testa, ha perso i sensi. E’ intervenuta l’eliambulanza per trasferirlo al San Camillo di Roma, dove è stato sottoposto a Tac. Sul posto doppio sopralluogo dei carabinieri (nella foto), sia nell’immediatezza del fatto (del gruppetto di circa 20 ragazzi ne sono stati identificati una decina) sia nel tardo pomeriggio, per proseguire le indagini. Nel frattempo è stata preparata una denuncia di parte, che sarà formalizzata domattina in caserma dai parenti della vittima.

“La sicurezza qui è un optional – dicono i residenti -. Ormai queste piazze sono in mano a ragazzini, diciamo così, incontrollati. Chiediamo un intervento non solo quando accadono episodi come questo, ma sempre. Questo quartiere deve tornare ad essere vivibile”.

La ricostruzione dei fatti, così come descritta si basa sulla testimonianza dei presenti. Gli inquirenti, presenti sul posto, stanno però vagliando anche queste testimonianze per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti, ancora da accertare. 

La condanna del Sindaco

“Quello che è accaduto oggi pomeriggio a Isola sacra è molto grave. Non è la prima volta che a Fiumicino capitano episodi di questo genere. Il fenomeno va immediatamente circoscritto. E’ urgente dare una risposta immediata in termini di sicurezza: ringrazio le Forze dell’ordine che ogni giorno presidiano il nostro vasto territorio, ma serve rafforzarle perché si stronchino sul nascere fenomeni che potrebbe presto degenerare”, commenta il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino.

“Auguriamo all’uomo ricoverato in condizioni critiche al San Camillo di rimettersi presto. Ringraziamo le Forze dell’ordine per essere prontamente intervenute oggi pomeriggio a Isola sacra e speriamo si faccia presto chiarezza sull’accaduto”, aggiungono in una nota i consiglieri comunali del Partito Democratico.

“Le recenti cronache raccontano ormai troppo spesso di ragazzi giovanissimi che trovano nel gruppo la forza per sfoderare una violenza cruda e immotivata, che ha radici in un’epoca difficile e nell’assenza di quella solidità caratteriale ed educativa necessaria a non cadere nella trappola del branco. Speriamo non sia questo il caso.

Controllare e prevenire questi episodi sui singoli territori non è semplice, serve un lavoro capillare e continuativo. Per questo auspichiamo che possano essere rinforzati numericamente i presidi territoriali delle Forze dell’ordine che non ci stancheremo mai di ringraziare per il loro impegno anche in condizioni difficili”, concludono i Dem.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Fiumicino