Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

#iorestoaperto, Calcaterra e Zorzi: “Consiglieri presenti a una manifestazione che viola le regole lasciano senza parole”

Calcaterra: "E' stata una marcia, vietata dal DPCM, invece di una manifestazione statica con il rispetto delle distanze e l'uso della mascherina"

Fiumicino – “Siamo perfettamente consapevoli delle difficoltà che le categorie della ristorazione, dello sport e della cultura devono affrontare per le nuove misure stabilite dall’ultimo DPCM e comprendiamo le ragioni che spingono persone che vivono di queste attività a scendere in piazza, in tutta Italia”. Lo dichiara Fabio Zorzi, presidente della Commissione Attività Produttive.

Non esistono misure perfette per contenere il contagio: lo dimostra quello che sta succedendo in tutto il Mondo, non solo nel nostro Paese – prosegue Zorzi -. Ogni provvedimento, essendo inevitabilmente una restrizione, pesa su qualcuno più che su altri. Per questo il Governo ha già varato le misure per ristorare le imprese costrette alla chiusura”.

“Quello che, invece, è incomprensibile e che anzi è davvero incredibile è che ci siano formazioni politiche che approfittano di questo mal contento strumentalizzandolo – aggiunge Stefano Calcaterra, capogruppo del PD in Consiglio Comunale -. Sta succedendo un po’ in tutta Italia e Fiumicino non fa eccezione. La manifestazione di ieri pomeriggio, ha visto una massiccia partecipazione di militanti di estrema destra anche arrivato da fuori città, più che di ristoratori e commercianti. Ed è stata una marcia, vietata dal DPCM, invece di una manifestazione statica con il rispetto delle distanze e l’uso della mascherina. Poco più di un centinaio di persone, tutte ammassate l’una sull’altra, mascherine abbassate per urlare slogan (quindi nel momento in cui è più facile contagiare qualcuno con le gocce di saliva) e nessun rispetto delle regole. Manifestare è sempre lecito, ma le regole vanno rispettate, specialmente se parliamo di salute pubblica. E questo nel giorno in cui nella nostra città si conta il numero di contagi più elevato di sempre”.

“Ma a lasciare senza parole è la presenza, a questa manifestazione, di consiglieri comunali – conclude Calcaterra -. Gli stessi che in consiglio manifestano preoccupazione e allarme chiedendo improbabili commissioni speciali sull’emergenza Covid e poi partecipano a veri e propri assembramenti senza il minimo riguardo per le misure minime di contenimento del contagio. Un atteggiamento inqualificabile e irresponsabile”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, tutte le notizie di Fiumicino