Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

50 anni della World Karate Federation, Sara Battaglia, Viviana Bottaro e Michela Pezzetti: le dee del kata azzurro

Prosegue il viaggio de Il Faro online all’interno della storia della Wkf in chiave italiana. La squadra femminile di kata con 9 medaglie vinte

Roma – 12 competizioni insieme. 3 bronzi mondiali a squadre, 3 bronzi europei, un argento mondiale, due ori europei e oltre 73 medaglie vinte in tre. Numerosi gli allori vinti insieme. Ai Mondiali, agli Europei, come in Premier League.

Una delle squadre più vincenti in Italia e nel mondo. Un tris azzurro di quadruple vittorie. Sara Battaglia, Viviana Bottaro e Michela Pezzetti sono le dee del kata iridato. Tre campionesse azzurre e delle Fiamme Oro, allenate con orgoglio e con estrema competenza da un’altra leggenda del karate italiano Roberta Sodero, che hanno espresso eleganza, bellezza, armonia, tenacia, cattiveria agonistica e personalità. I movimenti del kata sul tatami non vengono accompagnati solo dalle tecniche di braccia, gambe e corpo, per i diversi stili adottati, ma anche dagli occhi. E gli occhi truccati da donne di Sara, Viviana e Michela hanno sottolineato che sotto la scorza dura delle campionesse, c’era sempre quel filo di femminilità che ha contribuito a farle le migliori karateka italiane per il kata iridato.

Non può mancare il rossetto sulle labbra se si sfida un pericoloso avversario invisibile, perché poi il nemico da sconfiggere è sempre l’atleta stesso, ma una donna lo sa, il podio va conquistato anche con la bellezza. Lo hanno fatto loro. In una edizione passata dei Campionati Italiani di kata a squadre al Pala Pellicone, l’ex direttore tecnico del settore karate delle Fiamme Gialle Claudio Culasso ha detto: “C’è la gara della Nazionale femminile di kata, uno spettacolo”. E si è fermato ad ammirare le tre atlete simbolo dell’Italia del karate Fijlkam. Appoggiato alla balaustra del palazzetto lidense, Culasso ha applaudito una squadra diventata leggenda.

Dopo il Dream Team maschile raccontato la scorsa settimana da Il Faro online, composta da Luca Valdesi, Lucio Maurino e Vincenzo Figuccio (leggi qui), ecco quello femminile a riempire righe di emozione e di allori vinti. Nel 2008 furono solo Sara Battaglia e Viviana Bottaro a mettersi al collo una medaglia. Ai Mondiali di Tokyo le due azzurre vinsero il bronzo. Michela, la più giovane tra le due, è subentrata dopo all’interno di un team perfetto e concentrato sul tappeto. 10 anni dopo, quando poi la Bottaro ha intrapreso la strada del kata individuale, conquistandosi il pass olimpico per le prime Olimpiadi del karate in Giappone, (leggi qui) la Battaglia e quindi la Pezzetti hanno ripetuto quel successo del 2008. Ancora un bronzo nel 2018 a Madrid. Stesso andamento e ricambi in squadra anche per gli Europei. Dal 2010 al 2017 le tre karateka delle meraviglie hanno gareggiato insieme e insieme hanno ottenuto 2 titoli europei, 3 secondi gradini e 3 terzi posti in competizione. Sara in seguito è diventata mamma e ha lasciato una carriera strepitosa della quale Il Faro online ha raccontato gesti e successi la scorsa estate (leggi qui).

E’ rimasta Michela Pezzetti a scrivere la storia della squadra femminile del kata. Insieme a Terryana D’Onofrio e Carola Casale, l’atleta delle Fiamme Oro è diventata il punto di riferimento oggi, per le due giovani compagne, dopo che lei stessa aveva seguito le orme di Sara e di Viviana. Un’eredità preziosa per Michela che non tradisce le attese. Purtroppo il kata a squadre non andrà alle Olimpiadi. Non è in programma nelle specialità accolte dal  Comitato Olimpico Internazionale, ma la speranza di vedere ancora il karate ai Giochi, prima di tutto dopo il rifiuto di Parigi 2024, esiste. E Los Angeles attende le atlete azzurre nel 2028 per onorare ancora con l’Italkarate e con la World Karate Federation uno stile da donna perfetto e tenace.

Per questi 50 anni della World Karate Federation l’Italia esibisce sul tatami della celebrazione le tre atlete azzurre leggenda della disciplina. Una squadra vincente, armoniosa, perfetta e forte. Dove la fortezza è talento e carattere. Sempre con un filo di trucco sul viso, perché una donna non smette di essere tale neanche sul tappeto durante la gara per l’oro e perché una campionessa non finisce mai di esserlo, ogni volta che sale sul primo gradino e conquista il mondo.

Palmares condiviso (dati Fijlkam)

Sara Battaglia, Viviana Bottaro e Michela Pezzetti insieme a Roberta Sodero

Europei

2006 argento Battaglia Bottaro

2007 argento Battaglia Bottaro

2009 bronzo Battaglia Bottaro

2010 argento

2011 argento

2012 bronzo

2013 oro

2014 argento

2015 bronzo

2016 bronzo

2017 oro

2018 oro Battaglia/Pezzetti

Mondiali

2008 bronzo Battaglia Bottaro

2010 bronzo

2012 argento

2014 bronzo

2016 bronzo

2018 bronzo Battaglia/Pezzetti

Palmares individuale (dati wikipedia)

 

Viviana Bottaro

Mondiali

Tokyo 2008: bronzo a squadre.

Belgrado 2010: bronzo a squadre.

Parigi 2012: argento a squadre.

Brema 2014: bronzo a squadre.

Linz 2016: bronzo individuale e a squadre.

Madrid 2018: bronzo individuale.

Europei

Tenerife 2005: argento a squadre.

Stavanger 2006: argento a squadre.

Bratislava 2007: argento a squadre.

Zagabria 2009: bronzo a squadre.

Atene 2010: argento a squadre.

Zurigo 2011: argento a squadre.

Tenerife 2012: bronzo a squadre.

Budapest 2013: oro a squadre, argento individuale.

Tampere 2014: oro individuale, argento a squadre.

Istanbul 2015: bronzo a squadre.

Montpellier 2016: bronzo individuale e a squadre.

Kocaeli 2017: oro a squadre, argento individuale.

Novi Sad 2018: argento individuale.

Guadalajara 2019: argento individuale.

Michela Pezzetti

Mondiali

Belgrado 2010: bronzo a squadre.

Parigi 2012: argento a squadre.

Brema 2014: bronzo a squadre.

Linz 2016: bronzo a squadre.

Madrid 2018: bronzo a squadre.

Europei

Atene 2010: argento a squadre.

Zurigo 2011: argento a squadre.

Tenerife 2012: bronzo a squadre.

Budapest 2013: oro a squadre.

Tampere 2014: argento a squadre.

Istanbul 2015: bronzo a squadre.

Montpellier 2016: bronzo a squadre.

Kocaeli 2017: oro a squadre.

Novi Sad 2018: oro a squadre.

Guadalajara 2019: argento a squadre.

Sara Battaglia

Mondiali:

1ª Class. kata individuale Tampere (Fin) 2006

2ª Class. kata individuale Tōkyō 2008

1ª Class. kata a squadre Cipro 2005

2ª Class. kata ind.JUNIOR Cipro 2005

2ª Class. kata cadetti Marsiglia (FRA) 2003

3ª Class. kata a squadreTōkyō (Jap) 2008

3ª Class. mond. universitario kata a squadre New York (U.S.A.) 2006

7ª Class. kata ind.Serbia 2010

3ª Class. kata a squadre Serbia 2010

2ª Class. kata a squadre e 7º ind. Parigi 2012

3ª Class. kata a squadre Brema (Ger) 2014

3ª Class. kata a squadre Linz (Austria) 2016

3ª Class. kata a squadre Madrid 2018

Giochi Mondiali:

3ª Class. World Games di kata Cali (Colombia) 2013

3ª Class. World Games di kata Taiwan 2009

Europei:

1ª Class. kata a squadre Novi Sad (Serbia) 2018

1ª Class. kata squadre Kocaeli (TUR) 2017

1ª Class. kata squadre Budapest 2013

1ª Class. juniores kata squadre Turchia 2007

1ª Class. Campionato delle POLIZIE Tenerife (ES) 2012

2ª Class. kata a squadre TAMPERE (FIN) 2014

2ª Class. kata a squadre Klöden 2011

2ª Class. kata a squadre ATENE 2010

2ª Class. kata a squadre Bratislava 2007

5ª Class. kata ind. Bratislava 2007

2ª Class. kata a squadre Stavanger (Sve) 2006

2ª Class. juniores kata a squadre Podgorica 2005

3ª Class. iuniores kata ind.Podgorica 2006

3ª Class. kata a squadre e 5º individuale Zagabria 2009

3ª Class. juniores kata Salonicco 2005

3ª Class. cadetti kata Rjeka 2004

3ª Class. cadetti kata Wrocław (Pol) 2003

3ª Class. kata a squadre TENERIFE (ES) 2012

3ª Class. kata a squadre Istanbul 2015

3ª Class. kata a squadre Montpellier 2016

Campionati del Mediterraneo

1ª Class. kata ind. Montenegro 2014

 

(Il Faro online)(foto@Fijlkam)