Seguici su

Cerca nel sito

Covid-19 ad Ardea, task force comunale a lavoro per la sicurezza dei cittadini

Ierace: "Ardea, in questo momento di pausa apparente non ha mai smesso di lavorare per migliorare le performance in materia di contenimento e supporto alla popolazione"

Ardea – “Ardea è stata fortemente osservata durante il lockdown, divenendo nota per i blocchi alla rovescia perché, quando altrove si creavano zone rosse, ad Ardea, applicando le normative (Dpcm) ‘strictu senso’, si decise di creare una ‘zona verde’, in cui, fino a maggio, i contagi erano di gran lunga inferiori a quelli dei comuni circostanti”. È quanto si legge in una nota stampa del Comandante della Polizia Locale di Ardea, Sergio Ierace.

“Anche stavolta Ardea è pronta – prosegue Ierace – (non ha mai smesso di esserlo) con la stessa umile determinazione di febbraio, quando veniva definita ‘allarmista’ ed esagerata. Il corpo di Polizia Locale è estremamente coeso e convinto delle contromisure via via adottate e continua ad essere supportato da un’Amministrazione attenta e presente a partire dal Sindaco Savarese, che ha subito anche il contagio superandolo, e dall’assessore e responsabile per le misure Covid di Ardea Alessandro Possidoni”.

Coc Ardea

“C’è sempre il Centro Operativo Comunale – Coc che, con l’aiuto della Protezione Civile del gruppo Airone, della Croce Rossa Sezione di Ardea e di tanti Volontari come i Norsaa, i Martiri di Nassiriya, i Nereo, il gruppo Gaga, ed altri gruppi Volontari del territorio, tutela in modo puntuale, immediato e attento ogni cittadino, sia che sia contagiato che, semplicemente bisognoso di un medicinale o di un conforto”.

“C’è sempre il Risk Manager esperto in analisi previsionali, e comunicazione nell’emergenza, dr. Francesco Maria Ermani, c’è sempre la Tecnologia già usata (www.servizipi.it) che permette il tracciamento dei contagi, l’individuazione dei cluster ed il supporto della popolazione (in primis contagiati e categorie deboli)”.

“Ardea, in questo momento di pausa apparente – aggiunge il Comandante -, non ha mai smesso di lavorare per migliorare le performance in materia di contenimento e supporto alla popolazione, perché ha constatato quanto sia stato giusto fidarsi delle previsioni rigorose e scientifiche. I risultati ottenuti ci hanno dato ragione in fase I e fase II”.

“Nel tempo il processo è stato migliorato e la squadra è sempre la stessa, determinata e collaudata. Anche stavolta, come già fatto in passato, Ardea mette a disposizione dei comuni confinanti, dotati della medesima tecnologia (www.servizipi.it) la sua esperienza e la sala operativa”.

“La pandemia colpisce tutti – conclude Ierace – e per proteggere la popolazione è importante l’uniformità nell’applicazione delle contromisure e, soprattutto, perché il tempo ha dimostrato che il modello adottato è vincente, nel tempo è stato migliorato ed è nuovamente pronto ad affrontare questa nuova situazione, con grande spirito di sacrificio ed a tutela dei cittadini e di tutte la fasce più deboli”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Ardea