Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Malagò ringrazia la Di Francisca: “La mia ammirazione come prima e più di prima”

Il Presidente del Coni esprime la sua gratitudine alla bicampionessa olimpica di fioretto

Roma - Ieri è stato il giorno dell’annuncio ufficiale. Elisa ha appeso il fioretto al chiodo e ammirerà i Giochi Olimpici direttamente dal divano di casa, cullando il suo nuovo pargolo, con amore.

La Di Francisca ha smesso la carriera (leggi qui), dopo aver saputo che sarà di nuovo mamma e dopo aver riflettuto a lungo sul momento storico, dello sport e del mondo: “Di fronte all’incertezza di un’Olimpiade ancora in bilicoha dichiarato la fiorettista classe 1982 al Corriere della Seraho deciso di aggrapparmi al valore che mi hanno trasmesso i miei genitori, la famiglia, e di credere in un mondo migliore. Ho sempre desiderato una famiglia numerosa. Appena partorito Ettore, non vedevo l’ora di rimanere di nuovo incinta. Ma avevo ricominciato con il fioretto, avevo deciso di arrivare fino a Tokyo: con mio marito Ivan si era detto di aspettare. Con il rinvio dei Giochi, lo scorso marzo in pieno lockdown, ero caduta in una specie di oblio mentale. Ero divisa tra la voglia di fermarmi e la promessa che avevo fatto di continuare, con tutti i sacrifici che avrebbe comportato“.

Il sogno da raggiungere come atleta sarebbe stato sempre quello: la sua terza Olimpiade personale. Ma la sua avventura evidentemente si è fermata a Rio 2016 quando ha messo al collo un argento pesante e prezioso nel fioretto individuale. C’era andata da campionessa in carica, dopo il doppio oro conquistato a Londra 2012 e Elisa, un anno dopo, aveva dato alla luce il suo primogenito Ettore, con il grande desiderio di allargare la famiglia. Accadrà nel 2021 e lei resterà a casa, ammirando l’Italia Team olimpica da casa.

Sono arrivate profonde parole di stima dal presidente del Coni Giovanni Malagò. Sulla sua pagina ufficiale Instagram, il numero uno dello sport italiano ha scritto: "Una carriera all'assalto, un palmares da mito. Grazie a nome dello sport, per tutto Elisa. A livello personale per te, affetto e considerazione come prima, più di prima”. Una colonna della scherma italiana la Di Francisca mamma di Ettore. Appassionata del mondo che la consacrata una delle grandi campionesse della scherma e da poco laureata negli studi economici sportivi. Guarda già al futuro Elisa e ci sarà per lei una famiglia allargata, come ha sempre desiderato. Intanto in bacheca brillano le sette medaglie d’oro iridate conquistate, insieme alle 13 europee vinte che le hanno regalato altrettanti titoli strabilianti. Come prima, più di prima, grazie da parte dello sport.

 

(Il Faro online)