Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiamme Gialle, Chiara Pellacani sogna l’eredità della Cagnotto: “Onorata di far parte di una grande famiglia”

L’atleta azzurra bicampionessa mondiale nel sincro entra ufficialmente nel team gialloverde. Ieri la cerimonia a Castel Porziano

Ostia – Prende per mano idealmente l’eredità della grande Tania. Chiara Pellacani, giovanissima e già vincente campionessa dei tuffi azzurri, non solo si sta facendo strada in Nazionale, dove fa parte della schiera dei Magnifici che vincono e convincono in ogni competizione internazionale, con in mente probabilmente, il sogno di emulare la Cagnotto, ma adesso lo farà direttamente nella stessa squadra della pluricampionessa mondiale e bronzo olimpico a Rio 2016.

L’atleta appena diciottenne, lo scorso 12 settembre, è entrata a far parte dei Gruppi  Sportivi delle Fiamme Gialle. La cerimonia di benvenuto nel team gialloverde, che il prossimo anno celebrerà i 110 anni di storia, è avvenuta ieri al Centro Sportivo della Guardia di Finanza di Castel Porziano. Chiara si è imposta nei tuffi internazionali grazie alle doppie medaglie d’oro vinte ai Mondiali. Una nel 2018 nel sincro dei tre metri e l’altra nell’anno successivo nel sincro ancora ma dei 10 metri. Dal via agli allenamenti per gli atleti di interesse nazionale, lo scorso mese di maggio la Pellacani aveva espresso la sua gioia: “Tornare a volare..”. Lo aveva riportato Il Faro online.

La giovane e medagliata mondiale della Nazionale Italiana di tuffi è molto felice di vestire la divisa delle Fiamme  Gialle. Lo scrive lei stessa sulla sua pagina ufficiale Facebook: “Onorata di essere parte di una grande famiglia”. E quel segno di vittoria con cui sorride in foto apre la strada  verso i grandi sogni. Chiara è una  delle campionesse di tuffi più talentuose e con l’esempio di Tania Cagnotto, potrà costruire successi leggendari.

 

Onorata ed orgogliosa di essere entrata a far parte della grande famiglia del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle 💛

Pubblicato da Chiara Pellacani su Giovedì 12 novembre 2020

(Il Faro online)(foto@deepbluemedia)